Rifiuti abbandonati, il Pd di Sassa avvia un monitoraggio e chiede aiuto ai cittadini

di Redazione | 31 Marzo 2021 @ 16:48 | AMBIENTE
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Il circolo di Sassa del Pd ha lanciato l’iniziativa “MAPPA I RIFIUTI: BASTA UNA FOTO”. L’iniziativa è rivolta a tutti i cittadini e le cittadine, è condivisa con i circoli dell’unione di Paganica, Arischia e del Centro e ovviamente con tutte le comunità che vorranno aderire. Censire, monitorare, sensibilizzare: con questa iniziativa vogliamo mettere un freno all’abbandono vile e subdolo dei rifiuti. Lo diciamo a quei disgraziati che perseverano senza consapevolezza nel danneggiare ambiente e persone: basta!” Lo rende noto il segretario del circolo, Quirino Crosta.
“L’iniziativa ha lo scopo di censire sia tutti i siti in cui vengono abbandonati abusivamente rifiuti speciali, ingombranti di ogni genere e macerie, che tutti i siti in cui si accumulano in maniera incontrollata enormi quantità di rifiuti solidi urbani. Abbiamo spazi di accumulo indecente sulle zone periferiche che confinano con i comuni e le frazioni che fanno la differenziata; abbiamo luoghi di abbandono di rifiuti speciali pericolosi (come eternit, guaine etc…) in centri abitati e luoghi in cui vengono lanciati vecchi mobili e bombole: scarpate, cigli stradali, margini fluviali. Attraverso il coinvolgimento delle comunità, ossia delle cittadine e dei cittadini, intendiamo sensibilizzare e informare consapevolmente: mostrare il degrado e lo spregevole gesto di liberarsi di rifiuti pericolosi è secondo noi fondamentale per comprendere il valore della tutela della salute pubblica e della manutenzione degli spazi pubblici e delle aree naturali.
Raccoglieremo le segnalazioni, aggiornando in tempo reale una mappa, facendone un report periodico, dunque censimento e monitoraggio per fornire un supporto utile all’amministrazione e all’azienda ASM.
Con quest’ultima proprio lunedì c’è stato un inatteso e apprezzatissimo contatto diretto. L’azienda ha notato la nostra campagna sulla zona di Sassa e ci ha immediatamente contattato per sapere la localizzazione delle prime segnalazioni arrivate e attivarsi di conseguenza. Questo gesto ci riempie di soddisfazione: la considerazione ed il coinvolgimento di tutti i cittadini e cittadine sono fondamentali in questo processo.
Ci teniamo a richiamare alla memoria l’utile confronto avuto sulla circoscrizione di Sassa con l’assessore Taranta poche settimana fa: proprio durante quell’incontro abbiamo presentato le nostre proposte, da discutere e condividere. In particolare sui rifiuti abbiamo proposto la collocazione di isole ecologiche “intelligenti” per raccolta differenziata: dedicate solo ai residenti in modo da evitare lo scarico da parte di chiunque si trovi a passare; da utilizzare con smart card e/o app, da collegare poi l’effettiva produzione di rifiuti al profilo fiscale in modo che si paghi in base a quanto produce. Inoltre abbiamo proposto l’attivazione di fototrappole a disposizione di forze dell’ordine e dipendenti ASM; la sensibilizzazione al plastic free per residenti e commercianti; l’incoraggiamento di iniziative come questa “mappa i rifiuti”, affinchè l’onere di gestione della cosa pubblica venga condiviso responsabilmente con le comunità.
Siamo molto soddisfatti e fieri di poter collaborare con ASM e rendere questo servizio utile per tutte le comunità e per l’amministrazione stessa.”


Print Friendly and PDF

TAGS