Ricostruzione: sbloccati 40 milioni per i comuni abruzzesi del doppio cratere

di Redazione | 05 Maggio 2020 @ 16:42 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Via libera ai contributi pubblici maggiorati per i circa 5mila immobili, tutti situati in Abruzzo, che hanno subito sia il terremoto del 2009 che quello del 2016.

La decisione, formalizzata con un decreto dell’Ufficio Speciale della ricostruzione del cratere abruzzese, è il primo risultato del tavolo coordinato da Casaitalia, la struttura della presidenza del Consiglio guidata dall’ex capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio, tra la struttura di missione “Sisma 2009” della stessa presidenza e il commissario per la Ricostruzione per il terremoto del 2016, Giovanni Legnini.

Il provvedimento sblocca un maggior contributo alla ricostruzione stimato in circa 400 milioni per circa mille aggregati immobiliari complessi, con l’erogazione di una prima tranche delle anticipazioni da parte del Commissario Legnini agli Uffici speciali di circa 40 milioni.

Nel corso dell’incontro, Curcio e Legnini hanno gettato le basi per sviluppare ulteriormente la collaborazione, per accelerare e semplificare i due processi di ricostruzione.


Print Friendly and PDF

TAGS