Ricostruzione Acciano, Camilli: “Piccoli comuni sgravati da adempimenti Sal”

di Redazione | 23 Luglio 2020, @07:07 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

ACCIANO. “Abbiamo ottenuto un’ulteriore conferma della bontà della nostra azione amministrativa, volta a ridurre il carico burocratico nei piccoli Comuni”. L’affermazione è del Sindaco di Acciano e Consigliere provinciale, Fabio Camilli che aggiunge: “la sentenza del Tribunale amministrativo, pubblicata oggi, ha confermato, nel merito, che gli stati di avanzamento per le ditte impegnate nella ricostruzione non saranno più validati dai Comuni, ma dall’Ufficio Speciale per la Ricostruzione con sede a Fossa”.

In particolare la sentenza del TAR, che sull’argomento si era già espresso con un’ordinanza a favore del Comune di Acciano sospendendo la determina voluta dal Titolare dell’Ufficio Speciale per la Ricostruzione Raffaello Fico, ora, rafforza anche nel merito l’operazione voluta dall’amministrazione comunale guidata da Fabio Camilli e seguita dagli Avvocati del Foro dell’Aquila Alessandro Rosa e Francesco Rosettini.

“La sentenza del TAR – aggiunge Camilli -consentirà, soprattutto ai piccoli Comuni che da sempre sono alle prese con organici ridotti, di limitare il carico lavorativo che per le piccole amministrazioni diventa impossibile da sostenere. Credo – conclude – che esserci assunti la responsabilità di portare davanti al Tribunale amministrativo la determina contro la quale si erano alzati gli scudi di moltissime amministrazioni, sia un fatto degno di nota e in grado di ristabilire il diritto, anche dei piccoli Comuni, di essere ascoltati nell’interesse collettivo e del territorio”.


Print Friendly and PDF

TAGS