Ricostruzione 2009, Biondi: “Rifinanziamento di 2,75 miliardi. Una vittoria del territorio”

di Redazione | 23 Ottobre 2020 @ 12:24 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “La ricostruzione dell’Aquila non si ferma. Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha annunciato il suo rifinanziamento con 2,75 miliardi”. Lo ha appena reso noto il sindaco Biondi.
“È un impegno concreto del governo per cui ci siamo battuti, con fatica, spesso dovendo convincere. È una vittoria delle istituzioni e di tutti i Comuni del cratere, di chi con senso di responsabilità firmò l’appello consegnato al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, lo scorso febbraio: sindaci, Regione, Province, uffici speciali, organizzazioni di categoria, istituzioni culturali.”
“Una vittoria per il territorio”. Con queste parole il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, ha commentato lo stanziamento. “Riconosco l’importante impegno assunto dal capo del governo che si è mostrato sensibile alle sollecitazioni e alle istanze che a più riprese sono giunte dai territori. Le risorse, benché inferiori a quelle stimate da Usra e Usrc, rappresentano un significativo passo in avanti per le aree terremotate in un momento complesso per l’intera nazione. – spiega il sindaco – Nel corso della riunione, inoltre, il premier ha annunciato che il Cipe, nella prima riunione utile, approverà il bando da 6,5 milioni di euro per il riconoscimento di contributi a fondo perduto per le attività produttive colpite dalla crisi generata dal coronavirus. Un’iniziativa possibile grazie al recupero di economie derivanti da iniziative finanziate con il programma ReStart e con la delibera Cipe 135 del 2012 su cui attendevamo risposte dal Mise da agosto e che in questo momento di crisi profonda, acuita dalla pandemia, non potrà che fornire un rilevante sostegno a decine di imprenditori dell’Aquila e del cratere 2009”. “Ritengo sia una giornata che segna un punto importante della storia dell’Aquila che il premier ha promesso di venire a visitare presto”  conclude il primo cittadino. 

 
 

Print Friendly and PDF

TAGS