Ricciardi: rischio zone rosse luoghi di villeggiatura

di Redazione | 20 Luglio 2020, @11:07 | ATTUALITA'
coronavirus
Print Friendly and PDF

ROMA-” Più  controlli e sanzioni o provvedimenti restrittivi nei luoghi di vacanza. Le multe sono irrisorie  rispetto al numero delle persone fermate”. Così Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute Roberto Speranza, che  alla Stampa,  lancia il monito rischiamo di fare la fine della Catalogna o di Israele. Se i focolai crescono di numero e volume c’è il pericolo di non riuscire più a tenerli sotto controllo”.

Ricciardi paventa il rischio di dover creare zone rosse anche  in luoghi di villeggiatura dove si finirebbe per restare intrappolati.

Per affrontare il problema dei lavoratori migranti che non rispettano la quarantena perché “se non lavorano non mangiano”, lo stesso Ricciardi propone di istituire “un sussidio di sostentamento”. “Certo è, prosegue il consulente del ministero, che dobbiamo prepararci a una transizione lunga e il problema dei costi non può essere ignorato e le persone che sbarcano sulle nostre coste vanno messe in quarantena e testate ai primi sintomi”.

Ricciardi conclude che occorre fare di tutto per non arrivare impreparati alla battaglia di ottobre, quando il virus potrebbe rialzare la testa. Per il medico non saremo al sicuro fino a che non ne usciranno anche gli altri Paesi.  

Print Friendly, PDF & Email

Print Friendly and PDF

TAGS