Restyling Piazza Duomo, al nuovo arredo urbano ci penserà l’architetto Cimmino

di Alessio Ludovici | 29 Ottobre 2020 @ 06:07 | ATTUALITA'
piazza duomo ricostruzione
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Già protagonista di alcune iniziative di rigenerazione urbana in città, sarà l’architetto Giuseppe Cimmino, mandatario di un raggruppamento denominato “Piazza Duomo 2020” e composto altresì dagli architetti Silvia Ricci e Domenico Marini, a curare una parte della progettazione dei Lavori di riqualificazione di Piazza Duomo. 

L’oggetto dell’affidamento, del valore di circa 38mila euro, è, infatti, la redazione del Progetto definitivo dell’arredo urbano e di aggiornamento delle prime indicazioni e prescrizioni per la redazione del P.S.C. del mega progetto di rifacimento della piazza che sarà interessata da lavori del valore di 6milioni e 900mila euro. Nel quadro economico relativo allo studio di Fattibilità tecnica ed economica (P.F.T.E.) elaborato dall’ingegnere Roberto Evangelisti ed approvato dal Comune questa estate, è previsto un investimento di circa 120mila euro in arredi urbani. 

Il progetto complessivo oltre al rifacimento delle pavimentazioni per 4,4 milioni di euro, comprensivo dell’eliminazione dei marciapiedi laterali e dello scalino dell’anello della piazza, prevede investimenti in nuovi impianti di illuminazione e nuovi impianti tecnologici a servizio della piazza e dei suoi possibili utilizzi, oltre che, appunto, un nuovo arredo urbano: panchine ma non solo, postazioni plugandplay per artisti, eventi, ecc.  La nuova illuminazione dovrebbe richiamare sia il vecchio ovale sia rappresentare un omaggio alle vittime del sisma che proprio nella chiesa delle Anime sante hanno la loro Cappella della Memoria.

Durante la presentazione, quest’estate, era stata auspicata la fine delle progettazione già in autunno per procedere poi all’appalto integrato di tutti i lavori che, una volta iniziati, dovrebbero durare circa 12 mesi.


Print Friendly and PDF

TAGS