Rendiconto del Comune, ok dalla prima commissione. Conti in salute secondo l’Amministrazione

di Alessio Ludovici | 25 Maggio 2021, @06:05 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – E’ arrivato in prima commissione il rendiconto consuntivo del Comune dell’Aquila, il conto di bilancio, quello economico, lo stato patrimoniale e la corposa relazione allegata. Il definitivo via libera arriverà ovviamente dal Consiglio comunale. Via libera dalla Commissione anche al rendiconto dell’Istituzione Centro Servizi Anziani.

Conti in ordine, quelli del Comune, almeno secondo il vicesindaco Raffaele Daniele che ha la delega al bilancio. E’ aumentata la capacità di recupero e prosegue il lavoro di ripulitura dei documenti di bilancio dalle storiche incongruenze che anche ieri hanno fatto discutere, come i residui e i debiti fuori bilancio. Questi ultimi attualmente sarebbero addirittura zero, ma comunque il Comune ha previsto un fondo per far fronte ad eventuali emergenze che possono capitare nelle vicende amministrative, come può essere un pignoramento. Al momento comunque non ci sono debiti fuori bilancio pendenti. Più complessa la situazione dei residui, il cui fondo supera i 10milioni di euro, e del loro riaccertamento. Si tratta di crediti di dubbia esigibilità che condizionano la “realtà” del bilancio.

L’avanzo di bilancio del 2020, pari a 850mila euro circa, con un emendamento del Sindaco, approvato a maggioranza, verrà comunque accantonato a copertura di presenti debiti fuori bilancio o altre passività pregresse. 

A pesare sui conti, come noto, c’è anche la questione delle bollette del Progetto C.a.s.e.. L’amministrazione si è dotata nel 2020 di una task force interna per accelerare le operazioni di recupero e, stando alla relazione del rendiconto, l’attività del gruppo di lavoro “congiunta alla normale attività di liquidazione delle fatture dell’annualità 2020 ha consentito una riduzione in termini percentuali del 52,84% del debito scaduto al 31/12/2019 passando da € 7.460.314,80 a un debito scaduto al 31/12/2020 pari a € 3.942.326,07”.

Il rendiconto è stato quindi approvato dalla Commissione con 19 voti favorevoli e 11 contrari. Ora la palla passa al Consiglio comunale.

 


Print Friendly and PDF

TAGS