Randagismo, Lega L’Aquila: “Parola d’ordine, sterilizzazioni”

di Alessio Ludovici | 18 Febbraio 2022 @ 14:56 | AMBIENTE
lega l'aquila randagismo
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Un’occasione importante, la visita in città dell’onorevole Filippo Maturi, Responsabile Nazionale del Dipartimento per la Tutela e il Benessere Animale della Lega – Salvini. E’ stato affrontato in particolare il tema randagismo ma c’è stata anche l’opportunità per una visita ai bee-hotel, le strutture per gli impollinatori selvatici installate recentemente dal Comune: “Dai territori si impara anche – ha affermato in tal senso Maturi – e questo progetto, così importante per la tutela della biodiversità non l’ho visto da nessuna altra parte d’Italia”. 

Ma è stato soprattutto il radagismo il tema centrale della visita, molto sentito in città. Prima l’onorevole ha visitato il canile sanitario della città a Collemaggio quindi in una conferenza stampa nella sede della Lega, si è fatto il punto della situazione. E’ stata anche l’occasione per confrontarsi e interloquire con le associazioni di volontariato della città impegnate sul tema e presenti a tutti e due gli appuntamenti.

Quasi 600 ingressi l’anno, hanno spiegato i responsabili del servizio veterinario a Asl alla delegazione della Lega composta, oltre che dall’onorevole Maturi, dall’assessore al Ambiente del Comune dell’Aquila, Fabrizio Taranta, dalla consigliera comunale Laura Cucchiarelli, e dalla responsabile provinciale del dipartimento Benessere animale del partito, Francesca Leone

Luigi Petrucci, responsabile del canile, struttura in buone condizioni, ha fatto gli onori di casa, spiegato come viene gestito l’alto numero di ingressi in collaborazione con comuni, volontari che aiutano nelle adozioni, e rifugi e si è soffermato con l’onorevole a discutere di come arginare il problema che rimane, come in tutto il sud italia, endemico. Nel caso dell’Aquila i cani sono quasi tutti maremmani o simili, un chiaro indizio del problema. Tra le proposte emerse, poi rilanciate anche in conferenza stampa, quella di rafforzare in modo deciso le campagne di sterilizzazioni. L’idea è di agevolare, calmierandone il prezzo, le sterilizzazioni private presso i veterinari, e istituire anche una settimana all’anno di sterilizzazione gratuita da dedicare soprattutto, sempre con l’aiuto dei volontari, al mondo della zootecnia. Ma andranno rilanciate anche le campagne di sensibilizzazione della popolazione sulla corretta gestione degli animali domestici. “Abbiamo già 10mila euro a disposizione – ha spiegato l’assessore Taranta – che saranno impegnati soprattutto sulle sterilizzazioni”.

In conferenza stampa sono arrivati anche i saluti dei vertici della Lega regionale e locale. Il consigliere regionale Luca Terenzis, responsabile dei dipartimenti tematici del partito, ha approfittato per ricordare che la Lega in Abruzzo “ha ben 19 dipartimenti e invitiamo tutti, associazioni, imprese, amministratori a contattarci per aiutarci a studiare i problemi e migliorare la proposta amministrativa a tutti i livelli”. Tiziano Genovesi, responsabile provinciale del partito, e Francesco Leone hanno ribadito che il “benessere degli animali è un tema che la Lega ha a cuore, e Luigi D’Eramo, nel presenziare la conferenza stampa, ha anticipato che al tema sarà dedicato un capitolo a parte nel programma elettorale che la coalizione di centrodestra sta costruendo per le prossime elezioni dell’Aquila. 

“La via maestra per risolvere il problema del randagismo sono le sterilizzazioni” ha ribadito ancora Maturi nel suo intervento. Lo aveva già fatto in mattinata al canile: “Vengo da una provincia, Bolzano, dove il problema del randagismo non esiste, non c’è un cane vagante. Le sterilizzazioni sono essenziali”. Maturi ha annunciato la proposta di legge della Lega sui gatti, altro grande problema quando si parla di dandismo, proposta con cui si punta all’istituzioni di un’anagrafe felina e massicce sterilizzazioni. “Ci sono 62 milioni di pets in Italia, il 42% delle famiglie possiede un animale domestico”, numeri che fanno capire l’importanza degli animali domestici ma anche i rischi se non c’è una corretta gestione. Rischi per gli animali, per le persone e per le amministrazioni: ogni euro investito nelle sterilizzazioni è un euro risparmiato dai comuni, è questo il concetto che Maturi ha voluto ribadire più volte, auspicando inoltre che, finalmente, la competenza dei randagi non sia più dei comuni, ma direttamente delle Regioni. 

 


Print Friendly and PDF

TAGS