Roberta Gargano, rappresentante del consorzio Piazza della Prefettura e promotrice della Città di Persone, proposta per un Piano di Ricostruzione dei Centri Storici, lancia un appello alla cittadinanza.

INSIEME è un concetto primitivo, considerato “noto a priori”, eppure sembra essere assolutamente sconosciuto alle diverse componenti della società aquilana che continua a dividersi e frammentarsi in nome delle appartenenze, dei colori e delle convenienze.

INSIEME si potrebbe dare vita ad una autorevole interlocuzione con il Governo Centrale, INSIEME potremmo parlare all’Italia che non ci vuole più ricordare, INSIEME potremmo cercare soluzioni invece delle “colpe”.

INSIEME, dal tardo latino “in simul”, contiene il significato del “rendere simile” e che cosa più della ricostruzione della nostra Città può rendere simili ed unire, collaborative per raggiungere lo scopo, le forze politiche di destra, di sinistra, di centro, le associazioni di categoria, gli ordini professionali, il mondo del volontariato, i club service, i singoli cittadini?

INSIEME, con tante opinioni ed un solo obiettivo, è l’unico modo per affrontare i problemi che in tre anni di visioni contrapposte non siamo riusciti a risolvere.

INSIEME, è l’unica ipotesi di governo amministrativo della Città che con la partecipazione di tutte le forze può risparmiare agli Aquilani la penosa qualifica di “clienti” che devono chiedere al partito di riferimento la “raccomandazione” per lo sblocco dei contributi, per l’approvazione dei progetti, per la casa e per il lavoro. Ed è l’unica possibile Amministrazione che, poiché partecipata da tutte le componenti della vita sociale e civile della Città, può chiedere la fine del Commisariamento in quanto garante di una gestione non clientelare della ricostruzione.

INSIEME è uno stato IN luogo, e quel luogo è chiamato L’Aquila.

Vi invitiamo a lavorare INSIEME, per cinque anni, portate i vostri simboli di appartenenza verso L’Aquila ed aiutateci a riavere una Città!

Commenti

comments