Provincia dell’Aquila, Camilli (Acciano): “4 mln per le strade della Valle Subequana”

Le opere programmate riguardano, infatti, più strade a partire da quelle con un maggior traffico veicolare

di Redazione | 29 Novembre 2023 @ 16:58 | ATTUALITA'
valle_subequana
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Ammontano a quasi quattro milioni di euro i lavori in programma sulle strade della Valle Subequana.

A darne notizia il Sindaco di Acciano e Consigliere provinciale Fabio Camilli che ha seguito con particolare attenzione gli interventi previsti in tema di viabilità da parte della Provincia dell’Aquila.

“Si tratta di diversi interventi che rispondono alle esigenze del territorio rappresentate dai cittadini e dagli amministratori dei Comuni della Valle.

Le opere programmate riguardano, infatti, più strade a partire da quelle con un maggior traffico veicolare come la SR 261 Subequana dove risultano previsti lavori di consolidamento di alcuni ponti per oltre 2 milioni di euro e di manutenzione straordinaria delle protezioni marginali per 800 mila euro. A questi vanno aggiunti quelli attesi da tempo ovvero la messa in sicurezza della SP 48 per 130 mila euro e il rifacimento dei piani viabili ammalorati della SP 11 Sirentina nonché della SP 9 Marsicana nei tratti che interessano Castel di Ieri e Goriano Sicoli per oltre 650 mila euro.

C’è poi la realizzazione della rotatoria nel Comune di Castelvecchio Subequo per la quale nell’ultima seduta del Consiglio provinciale è stato deliberato un ulteriore stanziamento di 167 mila euro. Tutto questo senza considerare quanto già fatto e quanto sarà inserito nei prossimi documenti di programmazione della Provincia. Penso”, dichiara Fabio Camilli, “non solo ai numerosi interventi che rientrano nella Strategia Nazionale delle Aree Interne 2021-2026 come la recente sistemazione della strada di collegamento tra Tione degli Abruzzi e Fontecchio per 495 mila euro e prima ancora la sistemazione della strada che attraversa Gagliano Aterno per 198 mila euro, ma anche alla rotatoria da realizzare nel Comune di Secinaro e soprattutto al ponte da ricostruire a Molina Aterno”.

Il riferimento è al ponte crollato il 18 gennaio scorso, sequestrato subito dall’Autorità giudiziaria e rimosso recentemente al costo di quasi 650 mila euro. “Un’infrastruttura”, continua Camilli, “molto importante per il nostro sistema viario e quindi da ricostruire il prima possibile.

Pertanto, spero che venga dato seguito all’impegno già assunto nella competente Commissione e cioè quello di finanziare la progettazione del nuovo ponte nel 2024 e quindi i lavori nel 2025-2026 con 2 milioni di euro”. La dichiarazione del Sindaco di Acciano arriva a poche settimane dal voto per il rinnovo del Consiglio provinciale dell’Aquila per il quale si sa che saranno candidati diversi Consiglieri uscenti ma non Fabio Camilli che, dopo quasi otto anni in Provincia, ha deciso di non ricandidarsi. Una decisione condivisa con l’Associazione Il Passo Possibile che sarà comunque impegnata in questa competizione e nelle successive elezioni regionali.


Print Friendly and PDF

TAGS