Provincia, aggiudicati i lavori sulla S.P. 5 “Silvaplana” in località Colle di Sassa (AQ)

Viabilità, Piccinini: "Bene lavori sulla provinciale a Colle di Sassa, Regione aumenti finanziamenti alle Province"

di Redazione | 04 Marzo 2024 @ 16:33 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Sono stati aggiudicati dall’Amministrazione provinciale dell’Aquila i lavori di ripristino della sede stradale S.P. 5 “Silvaplana”, all’altezza del km 7+600, parzialmente interrotta a seguito di evento franoso verificatosi nel 2021, dovuto ad eccezionali eventi alluvionali.

“I lavori interessano la tratta stradale ricompresa nella frazione Colle di Sassa del Comune dell’Aquila – comunica il consigliere provinciale delegato alla viabilità, Vincenzo Calvisi – per un importo complessivo di appalto pari a 450 mila euro, aggiudicati alla ditta Git Service srl.

Le opere saranno avviate nel corso prossimo mese di aprile, con termine di ultimazione nel limite di 180 giorni, senza interruzione della viabilità.

Si tratta di un intervento molto atteso – conclude Vincenzo Calvisi – per garantire la piena fruibilità di una strada importante del comprensorio ovest del capoluogo, quale è la SP 5 Silvaplana”.

Vincenzo Calvisi 

AGGIORNAMENTO

Viabilità, Piccinini: “Bene lavori sulla provinciale a Colle di Sassa, Regione aumenti finanziamenti alle Province”

L’AQUILA, 4 marzo 2024 – “L’aggiudicazione da parte della Provincia dell’Aquila dei lavori di ripristino della strada provinciale 5 ‘Silvaplana’ a Colle di Sassa è una buona notizia per la viabilità della zona di cui va dato merito innanzitutto all’amministrazione provinciale e agli uffici, ma anche all’impegno dei singoli amministratori di Fratelli d’Italia che, in un virtuoso raccordo tra enti locali, ha permesso di risoltvere un problema per la comunità locale”.

È quanto afferma Alessandro Piccinini, candidato al Consiglio regionale per Fratelli d’Italia.

“La viabilità è essenziale per i piccoli centri periferici e anche la percorribilità agevole di una strada può diventare determinante per la loro sopravvivenza”, aggiunge. “Il dialogo omogeneo possibile solo con una filiera politico-istituzionale come quella che attualmente amministra e governa in Abruzzo può, anche in casi che possono apparire minori come questo, fare la differenza”.

“È necessario, ed è proprio la direzione in cui si sta finalmente andando dopo anni di incertezze, superare una volta per tutte la legge Delrio tornando all’elezione diretta per le Province a cui riattribuire funzioni e soprattutto risorse”, rileva poi Piccinini. “La Regione può fare per prima la propria parte aumentando i finanziamenti anche perché le Province mantengono competenze importanti come quelle sull’edilizia scolastica, sulla tutela e valorizzazione dell’ambiente, sui trasporti e, appunto, sulle strade provinciali”.


Print Friendly and PDF

TAGS