Pronto soccorso L’Aquila: inaugurata “Stanza Rosa” per donne vittime di violenza

di Mariangela Speranza | 02 Maggio 2020 @ 17:25 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Uno spazio protetto, pensato dare risposte immediate e adeguate, alle donne e a tutte le vittime di violenza.

È la “Stanza Rosa” inaugurata questa mattina al pronto soccorso dell’ospedale San Salvatore, come completamento di un iter articolato, avviato nel 2016, con l’istituzione del Codice Rosa all’interno dei pronto soccorso abruzzesi. Un’iniziativa promossa dal Soroptimist Club dell’Aquila e che, ha sottolineato il direttore generale della Asl 1, Roberto Testa, “rappresenta un fiore all’occhiello dell’ospedale dell’Aquila, un passo in avanti contro la violenza di ogni genere”.

“Un luogo curato nei minimi dettagli sotto l’aspetto dell’accoglienza – ha detto ai microfoni di L’Aquila Blog – proprio al fine di poter accogliere nel miglior modo possibile tutti, dalle donne, ai minori e agli anziani. Perché quello della violenza è un problema molto ampio, di cui noi conosciamo solo la punta dell’iceberg e che necessita di interventi specifici e in stretta connessione con le diverse personalità che operano sul territorio”.

Testa ha eseguito il “taglio del nastro” insieme alla presidente del Soroptimist, Francesca Pompa, subito dopo la benedizione dei locali impartita dal cappellano dell’Ospedale, Padre Luciano Antonelli.

Presenti, tra gli altri, una rappresentanza del Soroptimist Club L’Aquila, tra cui Marina Aquilio e le past president Lea Contestabile e Paola D’Ascanio e i medici che hanno partecipato attivamente all’iniziativa, Anna Rita Gabriele, Antonella Del Mas e il primario del Pronto soccorso Luigi Valenti, che ha sottolineato la necessità di “combattere il fenomeno della violenza di cui siamo troppo spesso testimoni”.

“L’obiettivo – ha aggiunto Francesca Pompa -, è quello di creare un percorso speciale per le donne e per le vittime di violenza, in modo da essere in grado di valutare le situazioni caso per caso, stabilendo di volta in volta le modalità di intervento”.


Print Friendly and PDF

TAGS