Programma Gol, Quaresimale: “Al via corsi di formazione professionale”

di Redazione | 01 Marzo 2023 @ 14:37 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

PESCARA  –  Parte la seconda fase del programma GOL (Garanzia di occupabilità per i lavoratori), che riguarda in particolare le politiche attive del lavoro e della formazione. A partire da questa mattina i lavoratori disoccupati che sono stati profilati verranno convocati dai Centri per l’impiego regionali per l’avvio delle attività formative di riqualificazione o aggiornamento professionale.

Si tratta, nello specifico, dei disoccupati che sono stati inseriti nei percorsi 2 (Upskilling) e 3 (Reskilling) del programma GOL, intervento finanziato dal PNRR e portato avanti da Governo e Regioni. “E’ un momento particolarmente atteso dai disoccupati entrati nel Programma – spiega l’assessore regionale alle Politiche del Lavoro Pietro Quaresimale – perché trova compimento quel percorso di inserimento nel mercato del lavoro partito alla fine del 2022 con la profilazione di ognuno di loro da parte dei CPI e che ora approda ad un percorso di formazione o aggiornamento professionale. L’obiettivo del Programma è di fare da supporto al lavoratore in quel processo di riconversione professionale necessario per entrare nel mondo del lavoro”.

GOL nel suo complesso prevede 5 percorsi, ma in questa fase del programma le Regioni ne tratteranno tre. “Questo significa – specifica l’assessore – che non tutti gli oltre 10 mila lavoratori abruzzesi profilati dai Centri per l’impiego verranno chiamati ma solo quelli che necessitano di completare e perfezionare le proprie competenze che ammontano a circa 4 mila”. A tutti coloro ai quali verrà comunicato il corso di formazione o aggiornamento professionale assegnato, spetta la decisione di indicare l’organismo di formazione per lo svolgimento del corso stesso. Dal prossimo 13 marzo, invece, partiranno le comunicazioni verso tutti qui disoccupati che a seguito del processo di profilazione sono stati inseriti nel percorso 1, quello che prevede il Reinserimento occupazionale. Per questi disoccupati saranno le Agenzie di promozione del lavoro (ApL) ad attivare politiche di inserimento nel mercato del lavoro, mentre tra la fine di marzo e gli inizi di aprile gli Organismi di formazione dovrebbero avviare i corsi di formazione e aggiornamento professionale previsti per i percorsi 2 e 3.


Print Friendly and PDF

TAGS