di Maria Cattini – Alla fine è stato l’on. Antonio Martino di Forza Italia a vincere le “Primarie” per il candidato Presidente alla Regione Abruzzo del centrodestra lanciate dal quotidiano online Abruzzoweb.

Martino, imprenditore pescarese, è proveniente da una famiglia storicamente vicina al centrosinistra fino a quando, pochi mesi prima delle ultime elezioni politiche, è passato a Forza Italia che ha deciso di piazzarlo nel collegio super blindato dell’Aquila. Prima della sua elezione alla Camera aveva fatto parlare di sé solo per un intervento alla Leopolda del 2014, la manifestazione organizzata dai fedelissimi dell’ex Premier Matteo Renzi.
I risultati finali del sondaggio di Abruzzoweb hanno visto proprio Martino stravincere con il 34,4% delle preferenze, stracciando l’ex assessore regionale Mauro Febbo che si è fermato al 20,9% e seppellendo l’ex senatore Fabrizio Di Stefano che ha raccolto solo un misero 2,6% dei consensi.
Il metodo di votazione delle Primarie online era stato fin da subito contestato: bastava infatti attivare la navigazione privata o svuotare manualmente la cache e i cookie del proprio browser per continuare a votare il proprio candidato preferito.
Curiosamente- hanno notato in molti, non senza un pizzico di malizia- la M&M Zentrum Group srl, che fa parte del gruppo Dynamin Holding di cui fa parte l’imprenditore e deputato abruzzese Antonio Martino, è da diversi mesi uno degli inserzionisti di punta del quotidiano AbruzzoWeb. La Dynamin Holding di Martino, infatti, raggruppa diverse attività e interessi: dagli appalti pubblici per servizi per le ASL e i comuni, alle squadre di calcio; dai ristoranti di Cortina alle mense degli ospedali; fino a quello delle auto, come la concessionaria Audi del capoluogo adriatico.

Commenti

comments