Preturo, usi civici al voto a dicembre. La decisione dell’assemblea ribalta la richiesta del consiglio

di Alessio Ludovici | 09 Luglio 2024 @ 05:28 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Una partecipata assemblea quella tenuta dall’Aduc di Preturo domenica scorsa presso la sede del Centro servizio anziani di Cese. All’ordine del giorno dell’assemblea la data per il rinnovo delle elezioni del consiglio di gestione dell’Aduc il cui attuale mandato si esaurisce a dicembre di quest’anno.

L’attuale consiglio aveva però approvato un verbale, nel dicembre del 2023, in cui si fissava la data delle elezioni al settembre del 2025 prorogando di fatto la durata del mandato. Una decisione, approvata a maggioranza e che aveva destato non poche polemiche.

Il consiglio, da statuto, resta in carica cinque anni e sempre secondo lo statuto, entro il mese di dicembre del quarto anno, quindi a dicembre 2023 in questo caso, il consiglio deve fissare il voto entro i sei mesi successivi, non oltre giugno 2024 nel caso in esame.

Con le elezioni fissate a settembre dell’anno successivo, spiegavano i critici della decisione, si procedeva a tutti gli effetti ad una proroga del mandato di oltre un anno. A superare l’empasse è stata la stessa assemblea dei residenti che quasi all’unanimità ha deciso di votare il 1 dicembre di quest’anno, ribaltando di fatto l’indicazione del consiglio di gestione.

Il consiglio e l’assemblea sono i due organi di gestione dell’Aduc, il primo espressione democratica del secondo che è costituito da tutti i cittadini residenti nella frazioni che afferiscono agli usi civici di Preturo, e cioè, oltre Preturo stessa, anche Cese, Colle, San Marco e Pozza di Preturo.


Print Friendly and PDF

TAGS