Premio Strega Poesia, all’Aquila la proclamazione della cinquina finalista

di Redazione | 10 Luglio 2024 @ 16:18 | EVENTI
Print Friendly and PDF

L’AQUILA– Domani, Giovedì 11 luglio alle 19, in Piazza Santa Maria Paganica, all’Aquila, di fronte a Palazzo Ardinghelli, sede del al MAXXI L’Aquila, si terrà la cerimonia di proclamazione della cinquina finalista della seconda edizione del Premio Strega Poesia, fortemente voluto dalla Fondazione Bellonci lo scorso anno per offrire alle opere di poesia, un’opportunità di visibilità e attenzione in più, segnalando al pubblico la produzione di più alta qualità letteraria e significato nel mondo contemporaneo.

Il Premio Strega Poesia è promosso da Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e Strega Alberti Benevento, in collaborazione con BPER Banca e con il sostegno di Ministero della CulturaParco archeologico del Colosseo, MAXXI L’Aquila e Comune dell’AquilaGabinetto Vieusseux, media partner RAI, sponsor tecnici Librerie Feltrinelli e SYGLA.

Alla serata, frutto di una collaborazione fra la Fondazione Bellonci, ideatrice del Premio, Comune dell’Aquila e Fondazione MAXXI che da anni realizza con il Premio Strega eventi del public program della sede romana del museo partecipano Alessandro Giuli, Presidente MAXXI, Pierluigi Biondi, Sindaco dell’Aquila, Giuseppe Marco Litta, Direttore Regionale Centro Est di BPER Banca e Stefania Pezzopane, Presidente della Giuria del Premio Letterario Internazionale L’Aquila – BPER Banca intitolato a Laudomia Bonanni. Modera Stefano Petrocchi, Direttore della Fondazione Bellonci. Ospite della serata Donatella Di Pietrantonio, neovincitrice del Premio Strega 2024 per il romanzo L’età fragile edito da Giulio Einaudi Editore.

Durante la serata i dodici candidati, selezionati lo scorso aprile fra i 144 iniziali, leggeranno alcuni testi tratti dalle opere in gara con le sonorizzazioni e gli interventi musicali di Andy dei Bluvertigo.

Dice Alessandro Giuli, Presidente della Fondazione MAXXI “Negli scorsi mesi la Fondazione MAXXI si è impegnata a sostenere il Comune dell’Aquila nel percorso di avvicinamento all’anno 2026 quando la città sarà Capitale italiana della Cultura. Vogliamo farlo così, come lo stiamo facendo oggi: attivando la rete di contatti e collaborazioni, utilizzando i saperi e le competenze di cui la Fondazione dispone per veicolare sulla città iniziative di alto profilo culturale e artistico. Il Premio Strega e il MAXXI sono amici di vecchia data e hanno collaborato in occasione di eventi e presentazioni editoriali a Roma. Lo scorso anno il MAXXI L’Aquila ospitò una serata con la cinquina dei finalisti della prima edizione, oggi annunciamo i finalisti della seconda, e ci assumiamo il compito di lavorare perché la relazione fra il Premio Strega e la città dell’Aquila cresca nel tempo”.

Afferma Pierluigi Biondi, Sindaco dell’Aquila: “Siamo orgogliosi di sostenere e patrocinare il premio Strega alla poesia in un momento storico tra i più significativi per la nostra città. L’Aquila ha finalmente realizzato la sua ricostruzione fisica e comunitaria, forte proprio di quella cultura ispiratrice di umanità che l’ha portata ad essere Capitale italiana della cultura 2026, scrivendo così la sua poesia. Un traguardo che abbraccia non solo L’Aquila, le aree interne, ma l’intera regione e l’universalità dei suoi poeti. Ritengo che iniziative come questa – per cui ringrazio il MAXXI L’Aquila, istituzione tra le più rappresentative del nostro territorio – abbiano una missione importante data dalla profondità dei versi, dal loro portato valoriale, dalla bellezza e dalla forza della lettura nella sua straordinaria immediatezza. I versi dei finalisti del premio, a cui rivolgo le mie congratulazioni, ci sosterranno e ci accompagneranno verso il 2026 nel cammino di rinascita della nostra città”.

Così Stefano Petrocchi, Direttore della Fondazione Bellonci: “Siamo felici che il Comune dell’Aquila e la Fondazione MAXXI abbiamo accettato di collaborare alla realizzazione di questo appuntamento importante con la seconda edizione del Premio Strega Poesia, nell’auspicio condiviso che possa proseguire nel tempo. Portare le voci italiane più alte nelle piazze, accorciare nella percezione dei lettori la distanza tra scrittura in prosa e in versi: sono le ragioni per cui è nato questo nuovo riconoscimento letterario della costellazione Strega. Oltre a tutto ciò, il tema di una rinascita morale e materiale così sentito in questa città ci lega profondamente ad essa, nel segno della poesia e di quel cambiamento interiore che la poesia stessa può innescare in tutti noi”.

La cinquina sarà scelta fra dodici candidati: Alida Airaghi Quanto di storia, Marco Saya; Alessandro Anil, Terra dei ritorni, PordenoneLegge-Samuele Editore; Gian Maria Annovi, Discomparse, Aragno; Daniela Attanasio, Vivi al mondo, Vallecchi Firenze; Alessandro Baldacci, Il dio di Norimberga, Pequod; Antonio Bux, Mappe senza una terra, RP libri; Roberto Cescon, Natura, Stampa 2009; Stefano Dal Bianco, Paradiso, Garzanti; Giovanna Frene, Eredità ed Estinzione, Donzelli; Rosaria Lo Russo, Tande, Vydia Editore; Tommaso Ottonieri, Cinema di sortilegi, La Vita Felice; Enrico Testa, L’erba di nessuno, Einaudi. 

Dopo l’annuncio, la cinquina sarà ospite in diverse località italiane particolarmente attive sul territorio nella promozione della lettura. Queste le tappe: 12 luglio a Civitavecchia, ore 21, Cittadella della Musica; il 2 e 3 agosto, a Festambiente Sud, Foresta Umbra. Seguiranno altri appuntamenti a settembre: il 17 sarà al Gabinetto Vieusseux a Firenze e il 21 e 22 al festival Pordenonelegge.

Un’ampia giuria composta da circa 100 personalità della cultura determinerà, infine l’opera vincitrice che verrà proclamata il prossimo 9 ottobre a Roma, al Parco archeologico del Colosseo. I giurati riceveranno i libri grazie alle Librerie Feltrinelli e potranno esprimere la loro preferenza tramite voto telematico.


Print Friendly and PDF

TAGS