Premio Merac 2023 per Giovani Astronomi a Manuel Arca Sedda

di Redazione | 05 Aprile 2023 @ 11:36 | TECNOLOGIA E INNOVAZIONE
Premio Merac 2023
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Manuel Arca Sedda, Marie Curie fellow al Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università di Padova, sotto la supervisione della Prof.ssa Michela Mapelli, e da poco ricercatore al Gran Sasso Science Institute all’Aquila, ha ottenuto un riconoscimento di grande prestigio internazionale: il premio MERAC 2023 for the Best Early Career Researcher in Theoretical Astrophysics. 

Questo premio viene assegnato dalla European Astronomical Society (EAS) ad uno scienziato europeo all’inizio della carriera (ovvero con meno di 10 anni dal conseguimento del PhD) che abbia ottenuto risultati innovativi nel suo campo.

La Fondazione MERAC (Mobilising European Research in Astrophysics and Cosmology) è una fondazione senza scopo di lucro con sede in Svizzera ed è nata nel 2012 per riconoscere e sostenere i giovani astronomi europei. L’EAS assegna ogni anno tre premi MERAC di 25,000 euro per Astrofisica teorica, Astrofisica osservativa e Nuove Tecnologie (Strumentali/Computazionali/Multi-Messenger). I premi si alternano ogni anno: negli anni dispari vanno ai ricercatori all’inizio della carriera; negli anni pari alle migliori tesi di dottorato. 

Inoltre, i vincitori possono beneficiare di un ulteriore consistente sostegno da parte della Fondazione MERAC, in particolare per richiedere ulteriori finanziamenti per la propria ricerca. 


Print Friendly and PDF

TAGS