Premio Internazionale per il pianista aquilano Michele D’Ascenzo

Il Premio 'Maison des Artistes' è assegnato ogni anno a personalità che si sono distinte in vari settori culturali, artistici, scientifici e nell’impegno sociale. Premiati anche il regista Dario Argento, gli attori Valeria Fabrizi, Stefano Fresi e il cantautore Marco Masini

di Redazione | 29 Novembre 2022 @ 11:44 | CULTURA
Michele D'Ascenzo
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Un prestigioso riconoscimento per il giovane pianista aquilano Michele D’Ascenzo che ha ricevuto il Premio Internazionale Medaglia d’Oro “Maison des Artistes”, giunto quest’anno alla sua decima edizione.

D’Ascenzo ha ritirato il Premio, medaglia d’oro e motivazione in pergamena, nella Cerimonia di Gala pubblica tenutasi venerdì 18 novembre presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi La Sapienza di Roma durante la quale si è esibito offrendo un’apprezzata esecuzione della terza ballata di Fryderyk Chopin.

Il Premio è promosso dall’Associazione “Maison des Artistes”, presieduta dal dott. Eugenio Morgia e con la direzione artistica del Maestro Gabriella Artale, e viene assegnato annualmente a personalità che si sono distinte in vari settori culturali, artistici, scientifici e nell’impegno sociale. Tra gli illustri premiati di quest’anno, insieme a Michele D’Ascenzo, anche il regista Dario Argento, gli attori Valeria Fabrizi, Stefano Fresi, le sorelle Izzo, il cantautore Marco Masini, professori universitari, professionisti e associazioni benefiche.

Il maestro D’Ascenzo è stato premiato come pianista concertista «per il suo percorso brillante presso il Conservatorio dell’Aquila e come recente musicologo all’Università “La Sapienza” di Roma, per il suo ruolo di solista in importanti orchestre e numerosi recital sia in Italia che all’estero nonché per le sue esecuzioni che accompagnano la magia del suono ad una tecnica molto solida, permettendogli di interpretare pagine impegnative della letteratura pianistica».

Nato all’Aquila nel 1994, Michele D’Ascenzo si è diplomato nel 2015 con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore al Conservatorio “A. Casella” della sua città natale e conduce un’intensa carriera concertistica in importanti centri musicali in Italia, Svizzera, Olanda, Repubblica Ceca, Austria, Lituania ottenendo sempre entusiastici riscontri da parte della critica specializzata che ne ha lodato le qualità tecniche e interpretative.

 


Print Friendly and PDF

TAGS