Pratola Peligna, Maria Assunta Rossi incontra i giovani

di Redazione | 16 Febbraio 2024 @ 11:34 | VERSO LE ELEZIONI
Print Friendly and PDF

PRATOLA PELIGNA (AQ) – Nella vivace cornice del Mercato Centrale di Pratola Peligna, i giovani del territorio abruzzese si preparano a un incontro che promette di essere un momento significativo per la politica locale. Domenica 18 febbraio alle ore 17:30, Maria Assunta Rossi, candidata al consiglio regionale dell’Abruzzo in quota Fratelli d’Italia, si immergerà nella realtà giovanile per ascoltare idee, pensieri e problemi, ponendo al centro della discussione il tema cruciale della politica attuale.

Maria Assunta Rossi ha sempre attribuito una grande importanza ai giovani nel suo progetto politico, e per questo motivo ha voluto dedicare uno spazio significativo del suo primo evento pubblico proprio a loro. La presenza della coordinatrice della Gioventù Nazionale Valle Peligna, Annalaura Di Michele, tra i relatori, testimonia l’impegno della candidata nel coinvolgere attivamente i giovani nelle discussioni politiche.

L’incontro non si limiterà solo alla condivisione di idee, ma si concluderà con un aperitivo cenato accompagnato da un dj set, creando un ambiente informale e dinamico per favorire ulteriormente lo scambio di opinioni e la socializzazione tra i partecipanti.

Tra gli ospiti presenti alla serata ci saranno anche il deputato di Fratelli d’Italia per l’Abruzzo, On.le Fabio Roscani, il Coordinatore provinciale della Gioventù Nazionale Valerio Castellani, il sindaco di Secinaro Noemi Silveri, i giovani imprenditori Mario D’Angelo, Andrea Zaccardelli e il giurista ambientale Mario Puglielli. Ad introdurre i lavori sarà la candidata regionale Maria Assunta Rossi.

Il ruolo di moderatrice sarà affidato ad Annalaura Di Michele, che garantirà un dibattito costruttivo e inclusivo, dando voce a tutti i partecipanti.

L’evento si preannuncia come un’opportunità unica per i giovani di esprimere le proprie opinioni e contribuire attivamente al dibattito politico regionale, dimostrando ancora una volta che il futuro dell’Abruzzo è nelle mani delle nuove generazioni.


Print Friendly and PDF

TAGS