Pratola Peligna, arrestato 19enne in possesso di 95 grammi di hashish

di Redazione | 01 Giugno 2022 @ 17:35 | ATTUALITA'
Arrestato
Print Friendly and PDF

Pratola Peligna (AQ) – I Carabinieri della Compagnia di Sulmona hanno arrestato un 19enne e denunciato un 20enne trovati in possesso, complessivamente, di oltre 95 grammi di hashish.

Prosegue senza sosta l’attività dei Carabinieri della Compagnia di Sulmona, per la repressione dei reati in genere ed in particolare per il contrasto del consumo e dello spaccio di stupefacenti nella Valle Peligna, specialmente tra i giovani. Infatti, dopo aver incrementato i controlli mediante l’uso dell’etilometro, per verificare le condizioni psicofisiche dei guidatori anche in relazione al fenomeno della movida, che hanno portato nei giorni scorsi a denunciare sei conducenti trovati positivi agli esami alcolimetrici, i Carabinieri della Stazione Carabinieri di Sulmona nella tarda serata, a conclusione di un servizio di controllo del territorio segnatamente finalizzato al contrasto dei reati in materia di stupefacenti, hanno arrestato un 19enne e denunciato un 20enne, sequestrando, complessivamente, oltre 95 grammi di hashish, materiale per il confezionamento e la somma di 140 euro.

Nella circostanza, i militari della Stazione Carabinieri di Sulmona hanno proceduto a fermare un veicolo sospetto con quattro ragazzi a bordo, che transitava nel centro abitato di Pratola Peligna. All’esito della perquisizione veicolare, i militari hanno rinvenuto un pezzo di hashish del peso di circa 35 grammi che uno degli occupanti, un 20enne, aveva occultato all’interno del cruscotto. Di conseguenza il ragazzo è stato denunciato per la detenzione dello stupefacente, che, data la quantità, di certo non poteva ritenersi per uso personale.

I successivi accertamenti, inoltre, hanno consentito anche di identificare il fornitore, un 19enne del luogo, che è stato rintracciato presso la propria abitazione e trovato in possesso di ulteriori 60 grammi della medesima sostanza, già suddivisa in tre pezzi, materiale per il confezionamento e la somma in contanti di 140 euro in banconote di piccolo taglio, anch’essa sequestrata poiché ritenuta il provento dello spaccio di stupefacenti.

Il 19enne è stato, pertanto, dichiarato in stato di arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.


Print Friendly and PDF

TAGS