Ponte Belvedere, Lelio De Santis: “Ritardi tattici, non sarà ricostruito”

di Redazione | 16 Marzo 2022 @ 15:11 | POLITICA
casette post sisma
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Mesi addietro ho proposto di non ricostruire il ponte Belvedere, idea ad alcuni apparsa fantasiosa e provocatoria, ma a guardare bene oggi è realistica e possibile, anche per le difficoltà ed i ritardi che si stanno registrando e che di fatto farebbero slittare sine die la sua ricostruzione.”

Così Lelio De Santis, Capogruppo Cambiare insieme al Consiglio comunale dell’Aquila.
“Chi si trova a passare da via xx settembre ha modo di apprezzare la “la nuova via Sallustio”, più ariosa e più luminosa! Le motivazioni che erano alla base della realizzazione del Ponte, come il collegamento della zona villa comunale con l’ospedale, possono essere considerate superate, così come è evidente la trasformazione urbanistica della città.
Non è da trascurare nemmeno il risparmio di circa 5 milioni di euro, che potrebbero tornare ad essere utilizzati per la riqualificazione di via della Croce Rossa.
Insomma, i ritardi della Giunta comunale sui tempi della ricostruzione del ponte Belvedere sono uno stratagemma solo per mettere davanti al corpo elettorale un’altra affascinante idea progettuale e per colpire nella cabina elettorale!
Naturalmente, mi auguro che questo stratagemma non produca l’effetto desiderato nella cabina elettorale, ma che serva solo a non realizzare il ponte, ogg non più necessario!”
 

 


Print Friendly and PDF

TAGS