Polizia stradale, l’elenco di autovelox e tutor attivi dal 16 al 22 agosto

di Redazione | 17 Agosto 2021 @ 06:00 | UTILI
postazioni polizia stradale
Print Friendly and PDF

La Polizia di Stato rende pubbliche le tratte stradali dove sono operativi, giorno per giorno, gli strumenti di controllo della velocità. Un modo per invitare gli automobilisti a moderare l’andatura rispettando i limiti per prevenire gli incidenti.
Ricordiamo i limiti attuali:
– sulle autostrade: 130 chilometri orari, scendono a 110 in caso di maltempo.
– sulle strade extraurbane principali: 110 chilometri orari, scendono a 90 in caso di maltempo
– sulle strade extraurbane secondarie e locali: 90 chilometri orari
– in città il limite è di 50 chilometri orari; 70 in alcuni tratti espressamente segnalati.
Le sanzioni in sintesi (dall’art. 142 del codice della strada):
– fino a 10 km/h in più rispetto al limite – sanzione pecuniaria compresa tra 42 e 173 euro
– oltre 10 km/h e fino a 40 km/h in più – sanzione pecuniaria compresa tra 173 e 695 euro e decurtazione di 3 punti sulla patente;
– oltre 40 km/h e non oltre i 60 km/h – sanzione pecuniaria tra 544 e 21714 euro, decurtazione di 6 punti sulla patente e sanzione accessoria della sospensione della patente di guida da uno a tre mesi
– chiunque supera di oltre 60 km/h i limiti massimi di velocità è punito con una sanzione pecuniaria compresa 847 e 3.389, con la decurtazione di 10 punti sulla patente e la sanzione accessoria della sospensione della patente da sei a dodici mesi. In caso di recidiva in un biennio è disposta la revoca della patente di guida.
Queste sanzioni sono aumentate per i neopatentati e per i conducenti professionali.

Per garantire alla Polizia Stradale una maggiore efficienza dei controlli della velocità media su molte tratte autostradali, le società concessionarie e l’ANAS hanno provveduto ad attivare e cedere in uso sistemi di rilevazione della velocità denominati SICVe, Vergilius e SICVe PM.
La Polizia Stradale, secondo quanto previsto dal DM n. 282 del 13 giugno 2017 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, provvede ad effettuare la verificazione iniziale del sistema, nonché le verificazioni periodiche a cadenza annuale. Oggi sono circa 1060 i km di carreggiate autostradali controllate con questi sistemi.


Print Friendly and PDF

TAGS