Polizia di Stato: controlli per guida sotto l’effetto di alcool e droghe, 38 patenti ritirate

Il compartimento Polizia Stradale per l’Abruzzo e il Molise ha disposto servizi specifici in tutte le province

di Redazione | 10 Novembre 2023 @ 09:52 | ATTUALITA'
guida sotto l’effetto di alcool polizia di stato
Print Friendly and PDF

Nel corso dell’ultimo mese, la Polizia di Stato ha intensificato i controlli per il contrasto del fenomeno della guida sotto l’effetto di alcool e di sostanze stupefacenti in vista della “Giornata mondiale del ricordo delle vittime della strada” che ricorrerà il prossimo 19 novembre.

Il compartimento Polizia Stradale per l’Abruzzo e il Molise ha disposto servizi specifici in tutte le province del territorio abruzzese e molisano ad opera delle dipendenti Sezioni competenti per territorio.

Un grande impulso ai servizi in parola è stato assicurato grazie all’impiego, ai fini dell’accertamento dello stato di alterazione a seguito della guida sotto l’effetto di alcool e dell’assunzione di sostanze stupefacenti, del personale sanitario della Polizia di Stato in forza presso le locali Questure.

Nel complesso, i servizi effettuati nelle due regioni hanno comportato l’impiego di quasi cento pattuglie che hanno controllato oltre settecentocinquanta conducenti, dei quali ben trentotto sono risultati essersi posti alla guida sotto l’influenza di alcol o di sostanze stupefacenti o psicotrope. Le patenti di guida ritirate sono state 38 e oltre 400 i punti decurtati.

Giornata Mondiale e Nazionale del Ricordo delle Vittime della strada 19/11/2023

Per la sicurezza stradale, istituzioni e cittadini INSIEME

La continuità della strage stradale ci interroga e chiede a tutti noi, istituzioni e cittadini, di riflettere e di ascoltare la “voce del silenzio”, la voce delle vittime.

Ricordare per cambiare ricordare le vittime per cambiare i comportamenti; ricordare il silenzio della loro voce affinché non sia il denaro o il potere, ma il senso di responsabilità, lo spirito di servizio l’amore per la Vita e per la verità, a cambiare le cose; ricordare per salvare  e qualificare  la dignità della persona e della nostra Repubblica.

Giuseppa Cassaniti Mastrojeni – Presidente AIFVS


Print Friendly and PDF

TAGS