Poligono San Vittorino, Pezzopane interroga il governo: risponderanno Cingolani e Franceschini

di Alessio Ludovici | 21 Ottobre 2021, @06:10 | AMBIENTE
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Lo aveva annunciato lo scorso settembre. L’onorevole Stefania Pezzopane ha portato in parlamento il caso di Amiternum e il contenzioso attorno al vicino poligono.

Saranno il Ministro della transizione ecologica ed il Ministro della cultura a rispondere in Commissione all’interrogazione depositata dalla deputata Dem Stefania Pezzopane. Con l’interrogazione si chiede se “alla luce dell’alto interesse archeologico e naturalistico di Amiternum, si ritiene che le attività del poligono di tiro possano comportare disagi e arrecare nocumento sia ai visitatori dell’area archeologica, sia ai residenti come, peraltro, più volte denunciato dai comitati locali” e se – i ministri – “siano a conoscenza di quanto esposto in premessa e se ritengano, per quanto di competenza, che nella vicenda sia stata garantita la piena tutela dell’ambiente, dell’ecosistema e dei beni culturali coinvolti.”

In premessa l’interrogazione ripercorre le vicende giudiziarie del Poligono. A febbraio 2021 il Tar dell’Abruzzo aveva accolto un ricorso del Comitato per la tutela di San Vittorino Amiterno e concesso una sospensiva all’attività dell’Asd che gestisce il poligono e che da parte sua ha sempre dichiarato di aver rispettato le regole. 

La motivazione dei giudici si fondava da un lato sulla tutela dell’interesse collettivo e dall’altro sulla tutela dei cittadini e del loro diritto alla salute in contrasto, secondo il Tar, con i rumori causati dalle attività di tiro. Il 9 giugno 2021 però il Consiglio di Stato ha sospeso l’esecutività dell’ordinanza, senza ancora pronunciarsi nel merito del fatto. La richiesta di sospensiva era stata chiesta da Regione Abruzzo, dal Comune dell’Aquila e dal Comune di Pizzoli, nonché dalla Amiternum Academy, l’associazione concessionaria.

Il terreno, spiega Pezzopane nell’interrogazione, “si trova a ridosso del sito archeologico di Amiternum, e, in particolare, dall’anfiteatro romano, sito archeologico del Ministero della cultura”. 


Print Friendly and PDF

TAGS