Poggio Picenze, petizione per chiedere l’apertura ordinaria dell’ufficio postale

di Redazione | 22 Gennaio 2021 @ 19:04 | ATTUALITA'
poggio picenze
Print Friendly and PDF

POGGIO PICENZE – Una petizione per chiedere la riapertura a regime dell’ufficio postale nel Comune di Poggio Picenze (L’Aquila), il cui orario è stato falcidiato durante il periodo del lockdown. 
È stata organizzata dal sindaco, Antonello Gialloreto, e dall’amministrazione comunale del piccolo centro dell’Aquilano, che si sono fatti pubblicamente portavoce dello stato di insofferenza dei cittadini, chiedendo che lo sportello torni agli orari pre-pandemia, ovvero a sei aperture settimanali.
Una petizione che, a detta dello stesso primo cittadino “ha iniziato a ottenere diverse adesioni, a dimostrazione di una grande e diffusa sensibilità verso le richieste di riapertura da parte della popolazione”.
“Nonostante la problematica sia stata evidenziata in più sedi e le richieste avanzate nei mesi scorsi siano state diverse, lo stato delle cose è rimasto immutato – spiega Gialloreto -. Nei giorni di apertura settimanale, davanti all’Ufficio postale si ripete la stessa situazione: gruppi di persone, spesso anziane, al freddo o sotto la pioggia, che aspettano per ore il proprio turno in piedi oppure sedute sui muretti. E’ una situazione, oltre che intollerabile anche pericolosa in considerazione dei divieti di assembramento anti- covid. Ecco perché la richiesta per superare i gravi disagi che l’attuale regime di apertura comporta è unanime. Anche e soprattutto perché lo sportello postale serve un territorio vasto, che comprende anche gli abitanti dei paesi limitrofi”.

Print Friendly and PDF

TAGS