Poesia, Marica Tirone esordisce ad Avezzano con “Stasimi astrali”

di Redazione | 29 Febbraio 2024 @ 10:36 | EVENTI
Stasimi astrali
Print Friendly and PDF

AVEZZANO (AQ) – Si terrà sabato 2 marzo alle ore 17:30 presso la Sala Irti in via Genserico Fontana, ad Avezzano (L’Aquila), la presentazione della prima silloge poetica di Marica Tirone, “Stasimi astrali” (Daimon Edizioni).

Tirone, laureata in flauto barocco e traverso rinascimentale presso il Conservatorio A. Casella de L’Aquila, si rivela una voce inedita e portentosa in tutte le sue sfaccettature artistiche e umane. L’autrice, nel suo fortunato e duplice registro comunicativo, colma i silenzi del mondo di musica e versi: un talento poliedrico e raro che, nel suo cammino lirico, manifesta ad ogni passo l’ineludibile commistione tra Euterpe, Calliope ed Erato.

A condurre l’evento sarà la professoressa Roberta Placida che dialogherà con l’autrice e l’editrice Alessandra Prospero, autrice peraltro della prefazione. La professoressa Mafalda Di Berardino leggerà alcuni dei brani poetici.

L’evento è a ingresso libero.

La Daimon annuncia l’uscita di “Stasimi astrali” dopo l’uscita della silloge di Lucia Lo Bianco, dal titolo “Canto della terra”, vincitrice della scorsa edizione del Premio letterario internazionale Città di Fermo. In tale ottica continua a lavorare la casa editrice, dopo i tanti premi ottenuti nel 2023, due su tutti: la silloge poetica di Giovanna Secondulfo, “Cenere e ciliegie”, vincitrice della sezione B del Premio dell’Editoria Abruzzese edizione 2023 e quella di Francesco Cristiano Bignotti, “Tutti i miei passi”, vincitrice della sezione silloge edita del Premio Città di Latina.

L’autrice

Marica Tirone è nata ad Avezzano (AQ) il 12 gennaio 1992. Consegue la maturità classica presso il Liceo Classico Torlonia di Avezzano e la laurea in flauto traverso a 18 anni presso il Conservatorio S. Cecilia di Roma, contestualmente alla sua attività concertistica internazionale (Italia, Francia, Spagna, Svizzera, Germania, Tunisia) in diverse formazioni orchestrali e cameristiche. Inizia lo studio di Storia e Conservazione dei Beni Culturali con indirizzo archeologico presso l’Università di Roma Tre ed è attiva nell’ambito dell’insegnamento musicale. Nel 2020 consegue la laurea in flauto barocco e traverso rinascimentale presso il Conservatorio A. Casella de L’Aquila, come risultato dello studio e dell’approfondimento della prassi esecutiva del repertorio antico. Attualmente impiegata come musicista e segretaria anche nel settore funebre presso l’agenzia Bossi di Avezzano, partecipa attivamente alla scena musicale continuando a coltivare la sua passione per la poesia, la letteratura e le antichità europee e del vicino Oriente.


Print Friendly and PDF

TAGS