Pnrr e Fondo complementare: le frazioni al centro della programmazione della Giunta Biondi

di Redazione | 23 Dicembre 2021 @ 16:36 | POLITICA
caro-materiali anci biondi
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “L’ultima tranche di fondi ottenuti dal Comune dell’Aquila, in seno alla cabina di coordinamento del Fondo complementare al Pnrr del valore di 23 milioni di euro è principalmente concentrata sulla riqualificazione delle frazioni testimoniando una linea precisa: quella del rilancio unitario del territorio”.

È il commento dei capogruppo di maggioranza in Consiglio comunale – Giorgio De Matteis (Forza Italia), Francesco De Santis (Lega), Ersilia Lancia (Fratelli d’Italia), Daniele D’Angelo (Coraggio Italia), Luca Rocci (L’Aquila Futura) – a seguito dell’atto deliberativo della Giunta comunale con cui vengono indicati gli interventi di rifunzionalizzazione degli edifici pubblici e di ammodernamento delle strutture sportive che saranno finanziati con i fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza dedicati ai crateri 2009 e 2016.

“La riqualificazione di ex scuole, per esempio, come quella dell’infanzia di Roio Piano, la “G. Beccia” di Arischia, quella di Preturo, l’infanzia di Gignano, la primaria di Pianola, Colle di Sassa, Poggio Santa Maria, Menzano di Preturo, Casaline di Preturo, Monticchio e Pescomaggiore, la materna di Cansatessa, consentiranno di recuperare quelle strutture fuori dagli interventi di ricostruzione, ma essenziali per le comunità delle frazioni che potranno, in questo modo, assumere un ruolo di rivitalizzazione delle comunità. Stesso discorso per gli impianti sportivi, luoghi di formazione delle nostre giovani generazioni, e per la delegazione di Paganica e i centri sociali di Aragno e Bazzano”.

“L’Amministrazione Biondi – concludono i capigruppo – prosegue in un’azione amministrativa efficace, attenta alle esigenze di tutti che, in un territorio come quello aquilano, così ampio è complesso, richiede lucidità, competenza e visione. Un’azione che è la risposta puntuale alle invettive fantasiose di un centrosinistra che non ha minimamente contezza di quale sia il lavoro di programmazione portato avanti negli ultimi 4 anni e mezzo dalla Giunta Biondi e dei cui risultati la cittadinanza gode giorno dopo giorno”.


Print Friendly and PDF

TAGS