Pizzoli: cittadinanza onoraria al cardinale Feroci e messa del Santo Patrono

di Enrico M. Rosati | 26 Dicembre 2021 @ 12:45 | CREDERE OGGI
feroci
Print Friendly and PDF

PIZZOLI – “Vi auguro di avere tanta forza e degli orizzonti ampi come quelli che si vedono dalle montagne”. Con queste parole il il cardinale Enrico Feroci ha voluto rendere partecipe la cittadinanza in questo giorno in cui si celebra il Santo Patrono di Pizzoli in cui, contestualmente, gli è stata conferita la cittadinanza onoraria del suo paese nativo.

Oggi, alle ore 10, il suo arrivo nella sede del Comune di Pizzoli, dove il Consiglio Comunale in seduta straordinaria e il sindaco Gianni Anastasio gli hanno conferito la Cittadinanza onoraria, alla presenza anche del cardinale Giuseppe Petrocchi. Come da tradizione, il sindaco ha offerto un cero al Santo Patrono. Successivamente, alle ore 11, il cardinale ha presieduto la Messa solenne in onore del Santo Patrono di Pizzoli, animata dal Coro Diocesano Giovanile San Massimo.

Bellissima l’omelia sui ricordi di Pizzoli e le similitudini con la sacra famiglia. Il cardinale è nato e battezzato a Pizzoli.

Creato cardinale da Papa Francesco, nel concistoro del 28 novembre 2020, ha ricevuto la consacrazione episcopale il 15 novembre, per l’imposizione delle mani del card. Angelo De Donatis, vicario generale di Sua Santità per la Diocesi di Roma, assumendo come motto episcopale, “Domino necessarius est”, che significa “Il Signore ne ha bisogno”, tratto dal vangelo secondo Marco (Mc. 11, 3)


Print Friendly and PDF

TAGS