‘Pint of science 2022’, eventi e appuntamenti dal 9 all’11 maggio

Torna la manifestazione scientifica nei pub: sei gli incontri con ricercatori, dottorandi, professori e giovani studenti

di Redazione | 04 Maggio 2022 @ 09:46 | EVENTI
pint of science
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Dai castelli medievali ai raggi cosmici, dal modello del cuore virtuale agli stereotipi di genere passando per la criminologia e la radioattività. Tutto questo, e molto altro, è Pint of Science L’Aquila 2022, l’edizione locale della manifestazione internazionale di divulgazione scientifica nata nel 2013 nel Regno Unito e arrivata ad abbracciare 25 Paesi nel mondo e – grazie all’Associazione “Pint of Science Italia” – 23 città italiane. 

Dopo i due anni di assenza dai pub, finalmente Pint of Science – l’evento di divulgazione scientifica nato per portare gratuitamente la scienza nei pub – torna in presenza in tutta Italia per la sua settima edizione, nel suo habitat naturale, coinvolgendo 55 pub di 23 città italiane nelle sere del 9, 10 e 11 maggio.

La manifestazione si svolgerà contemporaneamente in 25 Nazioni, con oltre 200 città coinvolte, più di 800 relatori e coprendo tutti i continenti, rendendola di fatto la più grande manifestazione mondiale del suo genere.

 

“Nonostante ci troviamo ancora ad affrontare un quadro socio-economico molto complesso, è cresciuta la consapevolezza che la ricerca scientifica può essere uno strumento fondamentale per migliorare la qualità della vita, dalla difesa dell’ambiente, alla capacità di creare lavoro e quindi benessere, fino a salvare vite umane – commenta Alessia Tricomi, responsabile nazionale e Presidente dell’Associazione Culturale Pint of Science Italia. Pint of Science, con la sua capillare presenza in tutto il mondo, vuole contribuire a difendere il valore della ricerca scientifica e il suo contributo alla crescita della società. Naturalmente senza perdere il suo spirito leggero e informale: si parla dei temi più attuali della ricerca scientifica ma sorseggiando una buona pinta di birra!”

 

Anche L’Aquila partecipa alla kermesse. «Dopo il successo delle prime edizioni, con oltre 1400 persone nei pub aquilani, e la pausa obbligata dalla pandemia, finalmente torniamo nel centro storico della nostra città con un evento di respiro internazionale offrendo scienza e divertimento – afferma Chiara Badia, coordinatrice dell’evento Pint of Science a L’Aquila. – Per la prima edizione post pandemia abbiamo organizzato 6 appuntamenti in cui ricercatori, dottorandi, professori e giovani studenti, provenienti dalle principali istituzioni scientifiche del territorio, GSSI, Università degli Studi dell’Aquila e Laboratori Nazionali del Gran Sasso, che insieme faranno squadra per l’organizzazione nei tre giorni dell’evento».

 

Gli argomenti trattati riguarderanno i temi di ricerca di frontiera, più attuali o più dibattuti nella società e verranno presentati in un luogo informale. Durante ognuna delle tre serate, infatti, i due locali del centro storico aquilano – Chalet della Villa (Villa Comunale) ed Enoteca Bar Garibaldi (Via Garibaldi, 37) – ospiteranno un incontro in cui si potrà parlare di scienza con ricercatori e scienziati, in un’atmosfera informale, resa colloquiale e distesa anche grazie alla degustazione di tante birre artigianali e delizie locali. 

 

Sono differenti le aree tematiche quest’anno all’interno dei “Pub Jolly” in cui si alterneranno talk sul tema “Atoms to Galaxies”, “Our Society”, “Beautiful Mind” e “Our Body”. Scorrendo la lista degli argomenti trattati dagli speaker ospiti di Pint of Science 2022 c’è davvero l’imbarazzo della scelta, con un parterre di relatori come sempre di grandissimo livello.

Cuore pulsante dell’associazione sono anche i tantissimi volontari che fanno parte dei team locali che, con grande passione per la scienza e per il piacere di ritrovarsi insieme, organizzano questo evento.

 

Pint of Science è un evento completamente gratuito e non a scopo di lucro, che esiste grazie al contributo degli sponsor. Anche quest’anno a sostenere l’evento è soprattutto l’INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare), che accompagna Pint of Science Italia dalla sua prima edizione con una sponsorizzazione su tutto il territorio. E anche l’INAF (Istituto Nazionale di Astrofisica), sponsor del tema Atoms to Galaxies e SIERR (Società Italiana Embriologia Riproduzione e Ricerca), sponsor del tema Our Body, sono tra i sostenitori nazionali. Non vanno dimenticati neanche gli sponsor locali che da anni accompagnano la manifestazione: Centro Siciliano di Fisica Nucleare e di Struttura della Materia (CSFNSM) di Catania, Dipartimento di Fisica – Università di Torino, Istituto San RaffaEle – Università Vita Salute di Milano e NeaPolis – Scuola Politecnica e delle Scienze dell’Università di Napoli Federico II. Inoltre, ogni città si avvale del sostegno di numerose realtà locali che danno supporto e sostegno alla manifestazione e senza le quali Pint of Science non esisterebbe. L’edizione aquilana è realizzata grazie al supporto del GSSI Gran Sasso Science Institute, dei Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’’INFN e dell’Università degli Studi dell’Aquila. Infine, ma certamente non meno importanti, i pub che da anni ospitano la manifestazione e con il quale ormai si è instaurato un rapporto di consolidata amicizia.

 


Print Friendly and PDF

TAGS