Piazza San Pietro, ricostruzione in deroga per un edificio incongruo

Via libera anche al masterplan per scuole e impianti sportivi di Paganica

di Alessio Ludovici | 26 Gennaio 2022 @ 06:00 | ATTUALITA'
piazza san pietro
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – La seconda commissione del Consiglio comunale dell’Aquila, Gestione del territorio, presieduta dal consigliere Luca Rocci, riunita ieri mattina ha esaminato velocemente due proposte di deliberazione da sottoporre al consiglio comunale. Ad illustrarle l’assessore Daniele Ferella. Si tratta della variante per la realizzazione della nuova scuola media e la riorganizzazione dell’area degli impianti sportivi del polo scolastico-sportivo di Paganica, e del rilascio al permesso per costruire in deroga relativo ai lavori di demolizione e ricostruzione di un aggregato nel centro storico dell’Aquila. 

Questa seconda delibera riguarda l’edificio all’angolo tra via Roma e, salendo, la storica piazza San Pietro. E’ l’ufficio in cui prima del sisma gli studenti universitari consegnavano le vari certificazioni per i servizi dell’Adsu ma l’edificio è di proprietà privata. Gravemente danneggiato dal sisma e l’unità strutturale è stata giudicato incongruo dalla Commissione pareri. Ne è stata quindi autorizzata la completa demolizione e ricostruzione. Il fabbricato fa parte di uno degli ultimi aggregati ancora da ricostruire nella zona e che completerebbe la fisionomia della piazza San Pietro dove sono terminati o cantieri quasi tutti gli aggregati e anche la Chiesa è in dirittura d’arrivo.  

La delibera su Paganica riguarda invece la ricostruzione delle scuole di Paganica e la contestuale riorganizzazione degli impianti sportivi. La Giunta comunale aveva ritenuto di spostare la vecchia scuola media degli anni ’50 danneggiata dal sisma perché non funzionale per la mancanza di spazi come palestra, mensa, laboratori. Carenze funzionali non superabili neanche con una ricostruzione in sito. Per questo si è resa necessaria la variante urbanistica che vede prevede ora la nascita di un polo scolastico al posto del vecchio polifunzionale di Paganica. Polo che comprende scuola materna, elementare e media, ha spiegato Ferella, alcune già finanziate altre in corso di finanziamento. Contestualmente verrà riordinata, ampliata, e connessa urbanisticamente, la zona degli impianti sportivi, anche per questi si procederà con il fondo complementare del Pnrr. “Giunge a conclusione l’iter della variante cominciata nel 2020 – ha affermato l’assessore Ferella – relativa all’ex centro polifunzionale di Paganica per cui è prevista la sostituzione con un polo scolastico per razionalizzare e realizzare nuove strutture e rendere la vita scolastica più adeguata. Inoltre è prevista anche la sistemazione e l’ampliamento degli impianti sportivi dello stadio Iovenitti che ci era stata anche richiesta dalle società sportive e che adesso può trovare accoglimento”. 


Print Friendly and PDF

TAGS