Piazza Duomo, pronta la cupola geodetica. L’Aquila si prepara al festival “Riscoprire l’Europa”

di Redazione | 07 Ottobre 2022 @ 18:37 | EVENTI
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Una cupola geodetica davanti all’Auditorium del Parco, una grande gru nel mezzo di Piazza Duomo, artisti di strada in bici per le vie della città e musici che si esibiscono in cinque location, un trapezista che sarà sollevato da centocinquanta palloni carichi di elio davanti Palazzo dell’Emiciclo. L’Aquila cambia volto per accogliere il Festival “Riscoprire l’Europa”, che si apre domani, sabato 8 ottobre con lo spettacolo di arti performative “Sonics in Meraviglia” alle 21,00 in Piazza Duomo e prosegue con un fitto programma di seminari, attività sportive, concerti e spettacoli che animeranno la città e il comprensorio fino a domenica 16.

Il conto alla rovescia è accompagnato da un mutamento dell’impatto visivo del capoluogo, considerando che in un’ottica di valorizzazione degli spazi restituiti alla collettività, la manifestazione si insinuerà tra vie e piazze, palazzi storici e loro cortili, stadio del calcio e tra tutti i luoghi più importanti del centro storico, quali ad esempio l’Auditorium progettato da Renzo Piano. Tutti gli eventi trasformeranno L’Aquila in un palcoscenico a cielo aperto, accessibile a tutti.

In Piazza Duomo, stamattina è iniziata l’installazione della gru – che per la storia dell’Aquila rappresenta oramai un simbolo, avendone per anni caratterizzato lo skyline – della quale si serviranno gli acrobati della compagnia Sonics nello spettacolo “Meraviglia”. Nato nel 2001 da un’idea di Alessandro Pietrolini, performer, autore degli spettacoli e direttore artistico, e Ileana Prudente, performer, costumista e coreografa, il progetto Sonics diventa realtà con l’arrivo del manager Fanzia Verlicchi nel 2003.

Per la prima volta all’Aquila dopo 6 anni di tournée in Italia e oltre 400 rappresentazioni nei teatri, nei festival e in grandi eventi mediatici in tutto il mondo, lo spettacolo “Meraviglia” regala acrobazie aeree mozzafiato, macchine sceniche imponenti e tutta la multiforme e geniale fantasia del nouveau cirque per raccontare un viaggio nell’imprevedibilità e nella genialità di cui è capace la fantasia umana. In “Meraviglia” un’unione perfetta di movimenti, suoni e colori riempie lo spettatore di stupore e adrenalina, trasportandolo in un mondo di fiabe e metamorfosi attraverso gli spazi infiniti e meravigliosi della fantasia umana.

Per utilizzare le parole del direttore artistico, Marco Boarino, “l’idea è quella di portare questo simbolo della città in piazza Duomo, elevandolo con uno sguardo verso il futuro, verso il domani, nel pieno della rinascita”.

Nella cupola geodetica, struttura emisferica composta da una rete di travi giacenti su cerchi massimi particolarmente scenografica, sarà invece ospitata la mostra fotografica “Sisma 6 aprile 2009-Rinascere”, a cura dell’Ufficio speciale per la ricostruzione dell’Aquila (Usra), che in dieci pannelli ripercorre la trasformazione che alcuni edifici storici del centro hanno subìto a seguito del restauro post-terremoto.

Il Festival “Riscoprire l’Europa” ha l’obiettivo di proiettare i giovani al futuro con una prospettiva internazionale e consapevole e, contemporaneamente, riscoprire le radici della propria terra natia, che seppur ferita da una terribile catastrofe naturale, ha saputo offrire un’occasione di rinascita, crescita e rinnovata vitalità, portata a esempio anche a livello internazionale. Promosso da Comune dell’Aquila, Struttura di Missione per la valorizzazione degli anniversari nazionali e della dimensione partecipativa delle nuove generazioni della Presidenza del Consiglio dei ministri, Struttura di missione sisma 2009, Comuni del cratere, proprio per lanciare un messaggio di speranza e ottimismo a tutta la cittadinanza aquilana e, in particolare, ai giovani del cratere, vede il coinvolgimento di scuole, enti di formazione e ricerca, Università ed enti culturali, artisti e professionisti provenienti da ogni parte d’Italia.


Print Friendly and PDF

TAGS