Piazza Chiarino ancora transennata lascia trapelare i particolari

di Michela Santoro | 12 Giugno 2024 @ 05:00 | ATTUALITA'
Piazza Chiarino
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Avviato ad ottobre dello scorso anno, il cantiere di riqualificazione di piazza Chiarino pare in odore di riconsegna, inizialmente prevista per la fine di aprile, poi prorogata di due mesi.

Circa 700mila euro, il costo dell’intervento, risorse afferenti al Fondo complementare al Pnrr per le aree colpite dal sisma 2009 e del centro Italia.

Oltre alla nuova pavimentazione, i lavori riqualificazione prevedono nuovi arredi urbani e nuova illuminazione. E proprio su quest’ultimo argomento si è dato da fare il web, commentando gli scatti di Franco Nerilli, amministratore del gruppo Facebook ‘L’Aquila e dintorni prima e dopo‘.

A differenza dell’illuminazione di Piazza Duomo, per Piazza Chiarino sono stati utilizzati dei lampioni “adeguati al centro storico”, commenta un utente. Lampioni che “…a piazza Chiarino stanno bene, a piazza Regina Margherita non andavano bene e hanno installato le mazzafionne, valli a capì…”, risponde un altro.

” Al centro della piazza – scrive l’architetto Mantini- siccome sono terminati ai saldi le fontane, gli alberi, le aiuole, delle sedute e, magari un opera di qualche artista, ci mettiamo un bel lampione antico, con un bel riquadro di pavimentazione bianca per evidenziarlo. Lampione recuperato tra quelli tolti e avanzati dalle altre piazze”.

Sull’insieme del progetto, la parola all’Avv. Corti “Molto originale. Non avevo ancora visto niente del genere se non a Piazza Duomo, Piazza del Teatro, il Corso, Piazza Palazzo, Piazzetta Regina Margherita”.

L’accento si sposta poi sullo spazio ‘nemico’ dei residenti del centro. “Senza parcheggi, la gente non torna”, sottolinea una residente del centro storico ben conscia della situazione.

Dal lato gestori dei locali, nessun commento. Alla procrastinazione dei lavori, qualcuno aveva storto il muso. Lo spazio per i tavolini, da quello che si evince dallo scatto, ce n’è pure in abbondanza.

Ancora qualche giorno e tornerà la movida a movimentare la notte aquilana ( e le nottate di qualcuno che vorrebbe tanto dormire).


Print Friendly and PDF

TAGS