Pianola, discarica abusiva vicino al cimitero

La denuncia del segretario del circolo della Sinistra italiana L’Aquila Pierluigi Iannarelli

di Redazione | 09 Maggio 2022 @ 08:20 | VERSO LE ELEZIONI
discarica Pianola
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Discarica abusiva a ridosso del cimitero della frazione di Pianola. A denunciarlo è il segretario del circolo della Sinistra italiana L’Aquila Pierluigi Iannarelli, candidato al Consiglio comunale per le prossime amministrative nella lista L’Aquila coraggiosa. 

“Oramai da diversi mesi la strada adiacente al cimitero di Pianola, ovvero alle spalle dei moduli abitativi provvisori è diventata un luogo di deposito incontrollato di rifiuti (materassi, pneumatici, materiale edile, sanitari, compresi mobili ed elettrodomestici) – scrive Iannarelli in una nota -. Una discarica a cielo aperto che costituisce una situazione pericolosa, insostenibile e snervante per i cittadini residenti, i quali lamentano l’assenza delle istituzioni nonostante le continue segnalazioni. Sono, infatti, ormai diversi mesi che la problematica si ripete costantemente, nonostante gli interventi dell’Asm quando si raggiungono livelli davvero insopportabili.

Ogni settimana si forma una discarica incontrollata con rifiuti anche ingombranti gettati da persone che evidentemente non sono del posto.  Il sindaco è il responsabile della condizione di salute dei cittadini del suo territorio e ha il dovere di intervenire e risolvere questa emergenza, sia sotto l’aspetto sanitario, ambientale ma anche sociale.

La soluzione auspicata, visto il protrarsi e la serialita’ dei comportamenti, è la messa in sicurezza della zona, anche e soprattutto con l’installazione di telecamere o di maggiori controlli da parte delle autorità competenti.

I residenti interessati non possono e non devono essere considerati e trattatati come cittadini di serie B, ci vuole maggiore attenzione e tutela, soprattutto per chi vive in zone lontane dalle mure urbiche che, spesso, come nel caso di specie, si sentono abbandonati e dimenticati”

 


Print Friendly and PDF

TAGS