Piano sociale, i commissari chiedono tempo ma l’approvazione in consiglio ad un passo

di Alessio Ludovici | 25 Novembre 2022 @ 06:00 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – E’ infine arrivato nella terza commissione consiliare, quella che si occupa di Politiche sociali e presieduta da Fabio Fruollo, il nuovo Piano Sociale d’ambito del Comune dell’Aquila. Va in consiglio oggi ma probabilmente la votazione verrà rinviata alla seconda convocazione di lunedì prossimo. Questione di tempistiche. I Commissari hanno avuto scarso un giorno per prendere visione del piano, un tomo bello grande e che fissa le azioni sul sociale per i prossimi anni. Si è arrivati stretti con i tempi non per colpa della struttura, ma per qualche ritardo regionale nella predisposizione delle linee guida per i Comuni che poi sono stati costretti a concentrare nell’arco di un mese tutto l’iter del piano. Un iter bello corposo, tra Ufficio di piano, gruppo di piano, concertazione con le parti sociali. Da qui la richiesta, condivisa tra maggioranza e opposizione, di prendersi un paio di giorni per leggere bene il nuovo piano.

I margini di manovra non sono molti, le risorse per i Comuni sono sempre strette e il personale del sociale nel Comune dell’Aquila è ridotto all’osso, appena tre gli amministrativi. I piani sono quindi abbastanza standardizzati, devono ispirarsi a quei livelli essenziali che normative nazionali e regionali fissano. Ieri nel merito si è entrati poco comunque ma qualche novità è cominciata ad emergere. Ad esempio l’intenzione del Comune di dotarsi di un centro diurno socio sanitario, allo stesso modo sono previsti maggiori investimenti nell’assistenza domiciliare, per i consultori, per la disabilità, per il telesoccorso. Inoltre, l’annuncio dell’assessore Manuela Tursini, è già pronto il nuovo bando per far fronte alle fragilità sociali. 

In generale il nuovo piano è imbastito attorno ad una serie di assi: disabilità e non autosufficienza,  supporto al care giver familiare ed altre fragilità, contrasto alle povertà ed inclusione sociale, famiglia, diritti e tutela dei minori, Child Guarantee; prevenzione istituzionalizzazione ed invecchiamento attivo; giovani e Youth Guarantee; empowerment femminile, contrasto alla violenza di genere e prima infanzia. 


Print Friendly and PDF

TAGS