Piano Estate: 127 progetti “Pon” dalle Scuole Abruzzesi lanciato dal ministro Bianchi

di Redazione | 26 Maggio 2021, @05:05 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Grande interesse da parte delle scuole abruzzese per il Piano Estate, lanciato lo scorso 27 aprile dal Ministro Patrizio Bianchi. Sono state 127 (di cui una scuola paritaria e due Cpia) le candidature proposte da altrettante scuole abruzzesi al Ministero dell’Istruzione, a fronte di un totale di 5.888 a livello nazionale. I PON rappresentano una delle fonti di finanziamento messe a disposizione per il piano Estate unitamente e a risorse erogate direttamente alle scuole grazie al DL Sostegni, per un totale di 150 milioni di euro, e a ulteriori fondi derivanti dall’avviso per il contrasto alla povertà educative (40 milioni di euro su tutto il territorio nazionale).

Dei 127 progetti presentati: 77 fanno parte del Primo Ciclo di Istruzione (L’Aquila 25 – Chieti 17 – Pescara 14 – Teramo 21); 48 fanno parte del Secondo Ciclo di Istruzione (L’Aquila 9 – Chieti 13 – Pescara 14 – Teramo 12).

In particolare le istituzioni scolastiche abruzzesi hanno richiesto fondi pari a 8 milioni 983.184 euro. Tali risorse europee saranno utilizzate nei prossimi mesi per recuperare la socialità persa a causa dell’emergenza sanitaria, per potenziare competenze, per cominciare a costruire un ponte verso il prossimo anno. Il PON sui temi dell’apprendimento e della socialità intende ampliare e sostenere l’offerta formativa per gli anni scolastici 2020-2021 e 2021-2022 integrando, in sinergia e in complementarietà, gli interventi strategici definiti a livello nazionale con azioni specifiche volte a migliorare le competenze di base e a ridurre il divario digitale, nonché a promuovere iniziative per l’aggregazione, la socialità e la vita di gruppo degli studenti e degli adulti, nel rispetto delle norme sulle misure di sicurezza anti-Covid vigenti, anche in sinergia con le azioni del “Piano scuola estate”.

Con particolare riferimento all’Abruzzo le scuole hanno inviato progetti per attivare soprattutto moduli in materia di consapevolezza ed espressione culturale, potenziamento linguistico, rafforzamento delle competenze di base, soprattutto in Italiano e nelle materie cosiddette STEM (materie scientifiche) e moduli sul digitale. Il Ministero sta accompagnando le scuole con appositi strumenti di supporto, dai webinar all’help desk. È stata inoltre predisposta una pagina web sempre aggiornata con le notizie, i materiali, la documentazione relativi al Piano Estate.


Print Friendly and PDF

TAGS