Petrilli, “assolto o non assolto ma sempre colpevole”

di Redazione | 29 Gennaio 2022 @ 08:49 | ATTUALITA'
Petrilli referendum petroli
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Vorrei dire che non capisco la disparità’ di trattamenti. Giusto che lo abbiano risarcito. Ma il problema e’ che tutti dovrebbero esserlo quando ne hanno diritto. Io ancora non capisco il motivo per cui la Corte europea respinse la mia istanza. Una risposta incredibile, mi scrissero che non dovevo più’ chiedere nulla e che la mia istanza non avrebbe avuto risposta e dopo un anno cancellata e distrutta per sempre”. Lo dice in una nota l’aquilano Giulio Petrilli, che da anni si batte per affermare la necessità dei risarcimenti dopo l’ingiusta detenzione

“Ho scontato sei anni nei carceri speciali e successivamente in appello e cassazione assolto, ma del risarcimento niente, perche’ chi era accusato dei miei reati niente in ogni caso. Terrorismo di sinistra. Assolto o non assolto sempre colpevole. Chiusura totale. Poi giudicate voi. La risposta della Corte Europea scrisse  che avrebbero distrutto la mia richiesta e non mi dovevo permettere di chiedere i motivi del diniego. Poi ora leggo che in situazioni come la mia hanno dato i risarcimenti. Terrorista accusato di comunismo, anche se assolto sempre colpevole.  Questa purtroppo la realtà”- conclude.


Print Friendly and PDF

TAGS