Pescara, Giunta regionale: via libera convenzione UnivAq e Regione

di Redazione | 27 Maggio 2022 @ 16:59 | ATTUALITA'
SACCO
Print Friendly and PDF

PESCARA  –  La Giunta regionale, riunita in seduta odierna, ha dato il via libera, allo schema di convenzione tra l’Università degli Studi dell’Aquila – Dipartimento DICEAA-e la Regione Abruzzo – Dipartimento Agricoltura – per l’attivazione di 1 posto per il corso di Dottorato di Ricerca in Ingegneria Civile, Edile-Architettura e Ambientale dal titolo “Evoluzione insediativa e potenzialità ecosistemi che relative al patrimonio degli usi civici della Regione Abruzzo”.

In tale protocollo d’intesa, la Regione manifesta il proprio interesse per una collaborazione tra il Dipartimento Agricoltura e il Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile – Architettura e Ambientale- DICEAA dell’Università di l’Aquila, per forme di collaborazione di natura tecnica, operativa, scientifica e istituzionale, volte ad approfondire la conoscenza, la gestione sostenibile e l’amministrazione del territorio regionale gravato da Uso Civico.

Nell’ambito del Piano Triennale del Fabbisogno di Personale 2022-2024, la Giunta regionale ha approvato il Piano del Fabbisogno per l’annualità 2022 con relativo aggiornamento della dotazione organica. Nello specifico, per il 2022 sono previste 74 nuove assunzioni a tempo pieno oltre a 9 nuove unità di personale che saranno acquisite attraverso l’istituto della mobilità da altri Enti. Alla data del 1 gennaio 2023, considerando le cessazioni dal servizio ed i posti programmati in corso di copertura, la Regione potrà contare su un numero complessivo di dipendenti pari a 1465 unità.

Sempre su proposta dell’assessore Imprudente, l’Esecutivo ha preso atto della costituzione delle Green Community “Parco Regionale Sirente Velino” e “Alta Valle del Sagittario”. Nel quadro della transizione verde e digitale, con la presa d’atto della costituzione di due Green Communities nel territorio regionale che rappresentano un unicum nel panorama nazionale, la Regione Abruzzo concorre a promuovere un salto qualitativo sul piano della governance dei processi che regolano il sistema “ambiente” complessivamente inteso e delinea un modello di sostenibilità competitiva cosi come definiti nel Next Generation EU e nel PNRR nazionale. Con la presente, altresì, si sostanzia e si certifica una discontinuità nel modus operandi e nella capacità di elaborazione strategica da parte di tutti gli operatori, pubblici e privati attraverso una programmazione tempestiva, con capacità adattativa rispetto agli eventi e con efficacia costantemente monitorata. Infine, sulla base della Legge regionale n. 138 del 1995, sono stato approvate le linee di indirizzo del Disciplinare di funzionamento e di gestione dell’Enoteca Regionale d’Abruzzo.


Print Friendly and PDF

TAGS