Pesaro, scossa di magnitudo 4.3, evacuate le scuole e sospesi i treni

di Redazione | 29 Ottobre 2021 @ 14:26 | CRONACA
scossa
Print Friendly and PDF

PESARO  – Nella vigilia del quinto anniversario del terremoto che il 30 ottobre del 2016 sconvolse tutto il centro Italia, le Marche tornano a tremare. La forte scossa di terremoto in Provincia di Pesaro alle 12.53 è stata registrata dai sismografi dell’Istituto nazionale di Geofisica ha avuto una magnitudo 4.3, con epicentro a 3 chilometri a nord di Montefelcino e a una profondità di 38 chilometri: i comuni di Cartoceto, Mombaroccio, Isola del Piano, ma anche Vallefoglia e Fossombrone sono quelli maggiormente colpiti, perché entro i dieci chilometri dall’epicento. Ma il sisma è stato avvertito in quasi tutte le Marche sconfinando  anche nella bassa Romagna e in Umbria.

A peggiorare la situazione, tre minuti dopo la prima forte scossa, la terra ha tremato nuoivamente; alle 12,56 è stata registrato un terremoto con epicentro a Serrungarina, comune a pochi chilometri distanza da Montefelcino di magnitudo 2,7 con profondità di 37 chilometri.


Print Friendly and PDF

TAGS