Perù, missionaria laica italiana assassinata

di Redazione | 25 Aprile 2021 @ 23:10 | CRONACA
Print Friendly and PDF

PERU’ – Una triste storia: uccisa probabilmente per due telefonini.

Nadia De Munari, 50 anni originaria di Schio (Vicenza), sarebbe stata assassinata, forse quando dormiva, probabilmente a causa di un tentativo di furto.

La missionaria laica italiana, che risiedeva a Chimbote, sulla costa del Pacifico del Perù, a quasi 100 chilometri dalla capitale Lima, è morta sotto colpi di machete.

De Munari era responsabile di diversi asili e del centro “Mamma mia” di Nuevo Chimbote, realizzato da padre Ugo De Censi.

Sono state proprio le mamme e alcuni insegnanti, ospitate nel centro, che non vedendo scendere per la colazione la missionaria si sono recate nella sua stanza, sita nel piano superiore dell’asilo, hanno trovato la direttrice dell’istituto in un lago di sangue.

La cinquantenne dava ancora segni di vita e hanno subito chiamato i soccorsi.

È stata trasportata in ambulanza a Lima, dove i medici l’hanno sottoposta a un lungo intervento chirurgico per rimuovere alcuni ematomi cerebrali. Ma le ferite erano troppo gravi e non è sopravvissuta.

Dalla sua stanza mancano solo due cellulari.


Print Friendly and PDF

TAGS