Perdonanza, ecco il programma: la serata per Morricone chiuderà l’evento

Tra i big, Venditti, Ruggeri, Loredana Bertè, Fausto Leali, Marco Masini, Ron, Giorgio Pasotti, Alberto Urso e Leo Gassman

di Alessio Ludovici | 07 Agosto 2020 @ 15:07 | CULTURA
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Momenti di commozione durante la presentazione della 726° Perdonanza Celestiniana quando è partito il video di promozione dell’evento. Un’edizione azzoppata dalle normative anticovid e che giunge al termine di un anno complesso, oltre al Covid i due incendi che hanno colpito la città, ma ricco di soddisfazioni. E’ la prima edizione infatti in cui la manifestazione si presenterà con il patrocinio dell’Unesco dopo il riconoscimento di Patrimonio Immateriale dell’Umanità avvenuto l’anno passato. Massimo Alesi, il curatore del dossier Unesco, ha ricordato che proprio il forte legame tra la comunità e questo evento, come già dimostrato con l’edizione 2009, è stato un elemento decisivo per il riconoscimento. “Una perdonanza di resilienza” – afferma Alesi che anticipato che durante l’evento ci saranno dei momenti che suggelleranno il nuovo status della principale manifestazione cittadina. “Un piccolo miracolo” secondo il sindaco Pierluigi Biondi che sottolineato come, nel settore cultura, la città sia stata la prima a ripartire dopo il lockdown. Molto soddisfatto anche il direttore artistico, Leonardo De Amicis, alla sua terza Perdonanza, che ha ribadito che L’Aquila ormai è una piazza ambita e ci sono tutti i presupposti per far continuare a crescere la manifestazione.
Modalità del corteo e degli eventi saranno illustrate in modo dettagliato nei prossimi giorni, ma intanto è stato presentato il cartellone. La Perdonanza durerà un giorno in più quest’anno ed è dedicata a quanti si sono spesi, nel nostro paese, per far fronte all’emergenza coronavirus.

Si comincia come di consueto il 23 agosto con la tradizionale accensione del tripode, dal piazzale di Collemaggio, a seguire Un canto per la rinascita, spettacolo ideato dallo stesso De Amicis con Paolo Logli. Sul palco si alterneranno diversi big della musica italiana, Loredana Bertè, Fausto Leali, Marco Masini, Ron, Giorgio Pasotti, Alberto Urso e Leo Gassman. A fargli da colonna sonora l’orchestra del Conservatorio Casella.
Il 24 Agosto in Piazza Duomo il gran galà di danza. “In punta di piedi tra arte e territorio”, ideato dal centro danza Art Nouveau lo spettacolo vedrà la partecipazione straordinaria dell’etoile del Teatro dell’Opera di Roma, Rebecca Bianchi. Al Ridotto del Teatro comunale, “La notte del Gran Rifiuto” omaggio a uno dei protagonisti della rinascita della moderna Perdonanza, Errico Centofanti, con uno spettacolo coprodotto dal Tsa su testo proprio di Centofanti. Lo spettacolo verrà replicato il 25 e il 26.

Si torna a Collemaggio il 25 Agosto con Antonello Venditti. Il 27 la serata a Piazza Duomo con Enrico Ruggeri sarà aperta da gruppi, artisti e performer locali. Il 28 è il giorno della Porta Santa e del Corteo, le cui modalità ancora non sono state rese note. “Il corteo si farà – ha precisato Biondi – ma purtroppo in modalità molto diverse”.

Il 30 agosto, infine, forse la serata più attesa. Con “Morricone dirige Morricone” la città dell’Aquila rende omaggio al maestro recentemente scomparso. Le sue opere saranno affidate alla sua orchestra, la sinfonica Roma Sinfonietta, diretta per l’occasione dal figlio e maestro Andrea Morricone.

IL PROGRAMMA RELIGIOSO DELLA PERDONANZA

Le interviste a Biondi, Alesi e De Amicis

 

 


Print Friendly and PDF

TAGS