Perdonanza, ecco il Corteo della bolla. Fuoco del Morrone: ultimo tedoforo sarà un ucraino

di Alessio Ludovici | 12 Agosto 2022 @ 13:45 | PERDONANZA
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Sarà un ragazzo ucraino, probabilmente uno dei ciclisti della nazionale ospite della città dell’Aquila da quando è scoppiato il conflitto, a percorrere l’ultima frazione del lungo cammino del fuoco del Morrone. Un cammino nello spazio, con trenta località da toccare, e nel tempo, alla 43esima edizione, suggellata questa volta dalla straordinaria presenza del pontefice. La novità di questa edizione è che il tripode quest’anno si congiungerà simbolicamente con il corteo della bolla che per la visita del papa è stato anticipato al 23 di agosto.

Un incontro storico quello tra le due manifestazioni, oggi presentate insieme in una conferenza stampa all’Auditorium del Parco. Ad illustrare i due programmi il vicesindaco e presidente del Comitato Perdonanza, Raffaele Daniele, la vicepresidente del Comitato, Fabrizia Aquilio, Floro Panti del Movimento celetinaino e il vulcanico Pietro Piccirilli, in costume d’epoca, per presentare il corto storico. 

Tante le novità come detto. Intanto, dopo due anni di pandemia che hanno costretto al cosiddetto “corteo statico”, il ritorno della tradizionale marcia tra le ali di folla e le vie del centro storico. Poi lo storico incontro i due “cammini”, quello che ripercorre il viaggio di Celestino dall’eremo di Sant’Onofrio all’Aquila e quello del corteo cittadino, con la bolla, l’incontro con il capitolo metropolitano dell’Arcidiocesi dell’Aquila. Ancora, l’arrivo del corteo storico dentro il prato di Collemaggio e la fiaccola del Morrone ad accompagnare il corteo. Andiamo con ordine.

Il Corteo della Bolla

Si terrà come detto il 23 agosto anziché il 28. Partenza alle ore 18 dai quattro cantoni. Da lì la Bolla attraverserà il centro storico, scortata dal Sindaco e le autorità civile e dai gruppi storici cittadini e, quest’anno, dalla fiaccola del fuoco del Morrone. A piazza Duomo ci sarà l’incontro con l’arcidiocesi e l’arcivescovo e quindi il viaggio comune verso il prato di Collemaggio. Oggi alla presentazione è stata ricordata anche la figura di Giovanna Di Matteo, storica costumista e organizzatrice, “tuttora un esempio irraggiungibile di amore per quesra città” ha commentato Piccirilli. Ad ingrossare file dei rievocatori ci saranno i gruppi storici aquilani, gli sbandieratori – con ben 80 bambini coinvolti – e tre gruppi storici che provengono da zone limitrofe dell’aquilano, da Antrodoco e Celano ad esempio. 
Il corteo di rientro, che sarà più valorizzato quest’anno, ci sarà dalle 18.30 del 29 agosto: partenza da Collemaggio e rientro a palazzo Fibbioni, in attesa di Palazzo Margherita, per la riconsegna simbolica della bolla nelle mani della comunità aquilana. Per le associazioni cittadine che vorranno partecipare sarà predisposto un apposito modulo di domanda online.

 

Il Fuoco del Morrone

 

  • Perdonanza Morronese

Giunto alla 43esima edizione, il percorso celestiniana comincia il 16 agosto dalle 19 all’eremo di Sant’Onofrio con l’accensione del tripode e  la fiaccolata fino a Bagnaturo – ore 21.30 – nella chiesa di San Pietro celestino.

  • Perdonanza Sulmonese

Il 17 agosto si parte per la tratta sulmonese del viaggio. Alle ore 16 partenza da Bagnaturo e arrivo a Sulmona alle 17.30,. di fronte la Cattedrale di San Panfilo dove autorità civili, ecclesiastiche, corteo storico e figuranti della Giostra cavalleresca di Sulmona attenderanno il tripode. Il 18 agosto dalla cattedrale da Sulmona si parte alla volta di Pratola Peligna con arrivo alle 21.

  • Perdonanza Subequana 

Venerdì 19 si entra nella Perdonanza subequana. Da Pratola fino il viaggio prosegue verso Raiano, arrivo alle ore 12,, quindi Goriano Sicoli alle 15, Castel di Ieri alle 16.30 e Castelvecchio Subequo alle 17.30. Qui verrà celebrato il miracolo del 25 luglio del 1294.

  • Perdonanza del Bambino disabile

Si riparte il 20 agosto con la cosiddetta Perdonanza del Bambino disabile che da Castelvecchio passa per Molina Aterno, ore 9, Acciano alle 11.00, Roccapreturo alle 16.00, Beffi alle 17.00, Succiano alle 17.30, Corbellino di Fagnano alto alle 21. Domenica 21 agosto da Fontecchio si parte per Ripa Fagnano, arrivo alle ore 12, Civitarentenga alle 16 Caporciano alle 17. 

  • Perdonanza aquilana

Il 22 quindi comincia la perdonanza aquilana. Si riparte da Ripa per arrivare a Villa Sant’Angelo alle 10, quindi San Demetrio ne vestini alle ore 11,  Sant’Eusanio Forconese alle ore 16, Fossa alle ore 18, Monticchio alle ore 19 e Onna alle ore 21.  Il 23 si riparte alle 8 da Onna per raggiungere plancia alle 9.30, Bazzano alle 11.30, Pianola alle 15 e quindi San Bernardino alle 17. Da lì, alle ore 18, la congiunzione con il corteo storico della 728esima Perdonanza Celestiniana. 


Print Friendly and PDF

TAGS