Perdonanza 2023: appuntamento con la Croce del Perdono nella Basilica di Collemaggio

Alle ore 18,00 di domenica 27 agosto

di Redazione | 26 Agosto 2023 @ 13:51 | PERDONANZA
croce del perdono
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il tradizionale appuntamento della Presentazione della Croce del Perdono, che caratterizza, da ormai ventitré anni, il percorso della Perdonanza dell’era moderna, di cui quest’anno si celebra il quarantesimo anniversario, avrà inizio alle ore 18,00 di domenica 27 agosto nello scenario della Basilica di Collemaggio, eletta dal papa Santo Celestino V quale luogo giubilare dai vespri del 28 a quelli del 29 agosto di ogni anno.

L’evento, è rivolto a mostrare agli aquilani il gioiello, unicum per ogni edizione, che, da 23 anni senza interruzione alcuna, gli artisti orafi della città Laura Caliendo e Gabriele Di Mizio offrono alla municipalità affinché, al termine del Corteo della Bolla, il Sindaco dell’Aquila lo doni al Cardinale delegato all’apertura della Porta Santa, in segno di sincera gratitudine della comunità aquilana.

Le Croci del Perdono di ogni anno vengono realizzate in due esemplari, una va in dono al Cardinale designato dalla Santa sede all’Apertura della Porta Santa ed una rimane nella collezione privata degli artisti.  

Lignum Crucis et Vitae, titolo della Presentazione 2023, come verrà ampliamente spiegato nel corso del ricco pomeriggio, è un rimando a quanto il gioiello vuole significare attraverso la materia con la quale è stato realizzato, in argento 925, attraverso le lastrine di legno in noce incastonate nei quattro bracci della croce, attraverso le raffigurazioni introdotte e alla guarnizione di tralci e foglie di vite.

Tutti elementi che richiamano la forte emozione suscitata lo scorso anno dalla visita del Santo Padre e il gioiello della ferula papale a lui donato nella speciale, felicissima occasione.

Ciò perché l’opera che sarà presentata, e questa della 729^ Perdonanza è la ventiquattresima, oltre ad evidenziare lo slancio creativo degli artisti, sempre si richiama al percorso di vita e alle esperienze vissute, nel tempo intercorrente fra la precedente e la successiva realizzazione, così da rendere gli elementi oggettivi espressione del proprio vissuto e del vissuto della comunità aquilana.

Per questa motivazione la Croce è ogni anno diversa nelle tematiche espresse e negli stilemi.

Nel corso della cerimonia non mancheranno altri richiami alle emozioni che la storica visita di Papa Francesco ha lasciato agli aquilani, fra tutti la spiritualità che il Coro Diocesano Giovanile San Massimo rievocherà con la esecuzione dei canti che hanno accompagnato la celebrazione della Messa papale.

Curerà l’introduzione don Daniele Pinton, direttore dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose di L’Aquila e, dopo i saluti del Sindaco di L’Aquila, Pierluigi Biondi, sarà Sua Ecc.za Mons. Orlando Antonini, Nunzio Apostolico nativo e ora residente a Villa S. Angelo, a svolgere la relazione sull’argomento, alla quale seguirà l’intervento conclusivo del Cardinale Arcivescovo Giuseppe Petrocchi.

Si concluderà, intorno alle 19,30, con l’emozionante cerimonia di consegna della Croce del Perdono, da parte di Laura Caliendo e Gabriele Di Mizio al Sindaco di L’Aquila, alla presenza della Dama della Croce, impersonata da Valentina Gulizia, una giovane diplomata in Arpa presso il Conservatorio A. Casella di L’Aquila, scelta con la motivazione: “per la vocazione dell’Aquila di non essere solo un momento di transizione, ma anche un luogo dove c’è la possibilità di restare” che costituisce un bellissimo augurio alle generazioni di giovani che popolano la città nel tempo del loro impegno di studio. 

Croce del Perdono 2023


Print Friendly and PDF

TAGS