Perdonanza 2020, la pioggia non ferma il concerto per Ennio Morricone

Termina la 726esima edizione della Perdonanza Celestiniana

di Redazione | 31 Agosto 2020 @ 10:25 | EVENTI
Print Friendly and PDF

L’AQUILA –  La pioggia ed il maltempo non hanno fermato il concerto in omaggio ad Ennio Morricone, concittadino onorario dell’Aquila.  

Lo spettacolo di ieri ha chiuso ufficialmente il cartellone degli eventi della 726esima edizione della Perdonanza Celestiniana. “Morricone dirige Morricone” è il nome scelto per lo spettacolo dell’orchestra “Roma Sinfonietta” e del “Nuovo Coro Lirico Sinfonico Romano”, diretti proprio dal  figlio Andrea  quello che tra gli altri fratelli ha scelto più di tutti di seguire le orme del padre.   Ha iniziato a studiare musica sotto la sua guida, in seguito si è diplomato presso il conservatorio di Santa Ceciliadi Roma, diventando compositore e direttore d’orchestra. Dal 1996 al 1998 è stato direttore artistico dell’Auditorium dell’Istituto Massimiliano Massimo nella Capitale, in seguito ha tenuto numerosi concerti sia in Italia che all’estero. Fra i suoi successi c’è anche la direzione dell’orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e dell’orchestra dell’Opera di Budapest.

Negli anni Ottanta, Andrea ha collaborato con il padre Ennio Morricone per realizzare la colonna sonora del film Nuovo Cinema Paradiso di Giuseppe Tornatore e nel 1990 il suo lavoro gli è valso un BAFTA.La serata si terrà alle 21:30 davanti la chiesa di Santa Maria di Collemaggio e sarà introdotta per l’occasione dalla giornalista del TG1 Emma D’Aquino.

La Perdonanza Celestiniana, l’evento annuale più importante del capoluogo abruzzese, non si è fermato mai, superando ogni difficoltà: il terremoto, la pandemia dovuta al Covid-19, i terribili incendi che recentemente hanno distrutto quasi 800 ettari di boschi, assumendo una valenza, in questa edizione, sempre più significativa, grazie all’impegno del Sindaco Pierluigi Biondi e alla volontà del direttore artistico.

“La nostra gratitudine, il nostro abbraccio aquilano va al maestro Leonardo De Amicis, tornato dove tutto è iniziato” così il primo cittadino ringrazia il maestro Leonardo De Amicis.


Print Friendly and PDF

TAGS