Per i giovani al via il Servizio civile digitale

di Redazione | 07 Agosto 2022 @ 06:10 | UTILI
servizio civile digitale
Print Friendly and PDF

Aperte le candidature per prendere parte al progetto finanziato dal Pnrr che consentirà ai giovani fra i 18 e i 28 anni di diventare “facilitatori digitali”, acquisendo competenze in grado di formare fino a un milione di cittadini sull’uso di internet e dei servizi It.

I giovani di età compresa tra i 18 e i 28 anni possono partecipare al bando per diventare uno dei 2160 volontari del Servizio Civile Digitale presentando domanda online entro le ore 14.00 del 30 settembre 2022. Obiettivo del programma è accrescere le competenze digitali dei meno abili, favorendo l’uso dei servizi pubblici online. I partecipanti avranno diritto a un assegno mensile e per tutti è previsto un percorso di certificazione delle competenze acquisite.

Come creare un’identità digitale, gestire la posta elettronica, prenotare una visita medica o effettuare l’iscrizione ad un corso online: saranno questi alcuni dei principali compiti dei cosiddetti  “facilitatori digitali”.

Oltre alla consueta formazione generale del Servizio Civile Universale, per i nuovi volontari è previsto un percorso di formazione specifica sui temi del digitale. Gli operatori volontari svilupperanno la professionalità di “facilitatore digitale” e matureranno specifiche competenze che saranno oggetto anche di un percorso di certificazione. 

I primi progetti verranno attivati a partire da novembre 2022 e avranno una durata di 12 mesi.

Come partecipare al bando

I giovani operatori volontari dovranno presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda online (Dol) raggiungibile tramite pc, tablet e smartphone all’indirizzo domandaonline.serviziocivile.it, accedendo con identità digitale Spid. Le domande di partecipazione devono essere presentate entro e non oltre le ore 14 del 30 settembre 2022.


Print Friendly and PDF

TAGS