Pd Sulmona: Casini inadeguata a gestire focolai, intervenga il Prefetto

di Redazione | 21 Agosto 2020 @ 20:09 | ATTUALITA'
visite
Print Friendly and PDF

SULMONA – “Le condotte dell’amministrazione comunale sono sempre più sconsiderate ed incomprensibili. La stessa Anna Maria Casini, che chiedeva a squarciagola la zona rossa per un unico focolaio durante il lock down (quello della clinica San Raffaele), consente, con ben cinque focolai in corso, eventi che comportano naturalmente degli assembramenti e l’impossibilità di utilizzo della mascherina”. Così il circolo del Partito Democratico di Sulmona in merito ai contagi in aumento che rendono critica la situazione della città peligna.
“A nulla sono valse finora le richieste di cancellare le manifestazioni che espongono a rischio i partecipanti. Non ci stupiamo più di nulla, neppure di tanta grave superficialità, ma registriamo fortunatamente una consapevolezza da parte di cittadini e di altre forze politiche sulla totale inadeguatezza della gestione della pandemia e sulla necessità che si intervenga ponendo un limite alla “movida” sulmonese”.
E conclude la nota dem: “Chiediamo pertanto che, al pari di quanto saggiamente deciso in altri Comuni, anche a Sulmona vengano immediatamente sospese tutte le attività a rischio in quanto il prezzo da pagare anche in termini di vite umane potrebbe essere altissimo, ed inoltriamo all’Ill.mo Prefetto dott.ssa Cinzia Torraco il presente comunicato affinché valuti di intervenire a tutela delle popolazioni dell’area più critica di tutta la provincia di L’Aquila e forse dell’intero Abruzzo”.


Print Friendly and PDF

TAGS