Pd L’Aquila, assemblea verso il voto. Passo di lato della Pezzopane

di Alessio Ludovici | 21 Giugno 2022 @ 06:00 | POLITICA
forze democratiche Emanuela Di Giovambattista
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Seconda giornata, ieri, dell’assemblea dell’Unione comunale del Pd. Tanti gli interventi in cui si sono delineate piuttosto nettamente due linee. Qualche spiraglio per una sintesi è arrivato anche grazie all’atteso intervento di Stefania Pezzopane.

Dal pomeriggio si erano susseguiti gli interventi, con due posizioni sostanzialmente opposte. Da un lato quella vicina alle posizioni della segretaria uscente per intenderci, che sabato si è presentata dimissionaria ma con l’intenzione di ricandidarsi con un profilo programmatico e un organigramma completamente rinnovati. L’obiettivo è chiudere definitivamente una stagione culminata in una candidatura e una strategia fallimentari, questo in sintesi il concetto. Candidatura, quella della Pezzopane, che prima del voto era giudicata non adatta dalla stessa segretaria Di Giovambattista e altri.

Dall’altro lato la linea di chi vorrebbe ripartire dalla grande esperienza della Pezzopane, una risorsa con cui far maturare una nuova classe dirigente rispetto a quella che, in sintesi, ha gestito il partito ed il gruppo consiliare negli ultimi anni.

Una discussione che sembrava infilarsi in un vicolo cieco di due posizioni quasi inconciliabili con il rischio concreto di portare il Pd, che non è certo il Pci del centralismo democratico, ad una sfiancante dinamica tra maggioranza e opposizione. 

A riaprire i giochi, nel finale di assemblea, l’atteso intervento di Stefania Pezzopane che sembra prendere atto della situazione e delle forti critiche ricevute. La Pezzopane ha annunciato che si dimetterà dal coordinamento politico ma non da consigliere comunale. All’interno del consiglio il ruolo della Pezzopane non sarà né quello di leader dell’opposizione né di persona preposta alla ricostruzione del centrosinistra. Ma d’altro canto rimarrà in consiglio, ne erano state chieste le dimissioni, come giusto che sia probabilmente e dove, era stato D’Eramo giorni a fa a fare una riflessione di questo tipo, contribuirà sicuramente ad innalzare il livello politico dell’assise cittadina.

All’area che sembra delinearsi come la maggioranza del partito andrà sicuramente la scelta del capogruppo del Pd, tre i consiglieri dei Dem, oltre alla Pezzopane che in consiglio può contare anche sulla strettissima vicinanza dei due consiglieri di L’Aquila Coraggiosa, la formazione che più di tutte ha spinto per la linea di andare divisi e con la deputata Dem come candidata sindaca. A fare da ago della bilancia degli equilibri nel centrosinistra  in consiglio potrebbe essere Paolo Romano, consigliere di Italia Viva. 

L’assemblea del partito ora sarà chiamata nei prossimi giorni, presumibilmente la prossima settimana, ad esprimersi sulla proposta di ricandidatura della segretaria uscente, Emanuela Di Giovambattista.


Print Friendly and PDF

TAGS