Patto di amicizia tra la contrada dell’Aquila di Siena e il capoluogo d’Abruzzo

Sottoscritto ieri il documento per rinsaldare il forte legame tra le due comunità

di Redazione | 21 Maggio 2023 @ 05:00 | EVENTI
PATTO DI AMICIZIA
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, e il priore della Nobile Contrada dell’Aquila di Siena, Francesco Squillace, hanno sottoscritto stamani, nella sala Rivera della sede municipale del capoluogo abruzzese, il patto di amicizia tra le due comunità. Era presente anche l’assessore al Turismo, Ersilia Lancia.

L’accordo parte dai presupposti che, storicamente, legano la contrada senese all’Aquila. A cominciare dalla circostanza che, nella seconda metà degli anni cinquanta, l’amicizia tra le due comunità fu pubblicamente rinsaldata mediante una serie di incontri, doni e reciproche visite. Tra queste iniziative, si ricordano l’altorilievo bronzeo – realizzato dallo scultore Elio Morri e donato nel 1963 dall’Ente Provinciale per il Turismo aquilano presieduto da Emilio Tomassi – che tuttora è collocato all’esterno della sede della Contrada. Quest’ultima, inoltre, fu presente al primo Corteo storico della rigenerata Perdonanza celestiniana, nel 1983.
 
 
Questo “gemellaggio” presenta anche risvolti di carattere religioso, dal momento che lo Statuto della Nobile Contrada dell’Aquila attribuisce all’arcivescovo dell’Aquila il titolo di “Correttore spirituale d’onore”, concedendogli la facoltà di innalzare in Cattedrale il vessillo della Contrada stessa e per l’appunto di porre nei suoi atti ufficiali il titolo di “Spiritualis Corrector”. Un aspetto rafforzato dal rito dell’offerta dell’olio che alimenta la lampada votiva del mausoleo di San Bernardino da Siena nell’omonima basilica aquilana. Un rito che ha avuto origine nel 1957 proprio su iniziativa della Contrada, per poi vedere nel corso degli anni il coinvolgimento delle scolaresche di tutta la provincia senese. Stamani, nel corso della funzione religiosa che si è svolta nella basilica di San Bernardino, è stata la volta dell’istituto superiore “Giovanni Caselli” di Siena.
 
Con il patto di amicizia, la Contrada e il Comune dell’Aquila si impegnano a riannodare e potenziare i rapporti e la conoscenza tra le due comunità, organizzando – con particolare riguardo per la componente giovanile – incontri e reciproche visite; a promuovere manifestazioni culturali tese all’approfondimento dei vincoli fra L’Aquila e la Nobile Contrada dell’Aquila, nonché della storia e delle rispettive tradizioni, e a sostenere la divulgazione di ogni ulteriore iniziativa mirata a contribuire a una sempre maggiore crescita morale e materiale dei cittadini delle due entità. È previsto inoltre, per la realizzazione di queste attività, il coinvolgimento dell’Arcidiocesi dell’Aquila e del convento di San Bernardino dei Frati Minori, oltre che dei cittadini del Capoluogo d’Abruzzo, alcuni dei quali, simpatizzanti della Contrada, hanno costituito a tale scopo l’associazione “Nel segno dell’Aquila”.
 
PATTO DI AMICIZIA
 
“Siamo lieti di formalizzare e rilanciare un rapporto di amicizia che in realtà dura da molti decenni – ha commentato il Sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi -. Non è un caso che il Patto venga sottoscritto nel giorno della solennità di San Bernardino da Siena, nel nome del quale si rafforza ulteriormente il legame tra le nostre due comunità. Un plauso va all’assessore al Turismo Ersilia Lancia per il suo costante lavoro di tessitura di una rete istituzionale e di amicizia tra il Comune dell’Aquila e altre realtà vicine in spirito ed intenti alla nostra città.”

“Ringraziamo la Municipalità e i cittadini aquilani per la calorosa accoglienza – ha osservato, dal canto suo, il Priore della Nobile Contrada dell’Aquila, Francesco Squillace -. Siamo certi che il rapporto di amicizia tra la nostra Contrada e la Città dell’Aquila si rinsalderà sempre di più anche grazie ai rapporti umani nuovamente intessuti in questi mesi con i rappresentanti dell’Amministrazione comunale e con la cittadinanza aquilana.”

 


Print Friendly and PDF

TAGS