Pattinaggio, Internazionali d’Italia open: attesi 600 atleti da tutto il mondo

di Marianna Gianforte | 30 Giugno 2022 @ 06:00 | SPORT
internazionali
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Saranno 600 gli atleti di tutte le categorie master che arriveranno in questa fine di settimana per gareggiare all’undicesima edizione degli ‘Internazionali d’Italia open’, ‘Roller international skate’, ‘Track and road race’, 3° memorial ‘Romano Maria Cacciani’ e 7° memorial ‘Angelo Onorato’ (valido, quest’ultimo, anche come campionato nazionale Csen 2020). Grande la partecipazione dei pattinatori dall’estero. In arrivo pattinatori da Iran, Senegal, Uganda, Ucraina (ospite), Olanda, Argentina, Messico, Portogallo, Polonia, Francia, Belgio e numerosi altri team, ad esempio i Rollerblade, i Powerslide e gli OS Skate.

A organizzare, sotto l’egida Fisr, World skate, Csen e Coni è il Centro polisportivo giovanile aquilano asd, con il patrocinio del Comune di L’Aquila, della Provincia, della Regione Abruzzo e del Comitato olimpico nazionale italiano (Coni).

La manifestazione è stata presentata ieri davanti alla pista di pattinaggio degli impianti comunali di Santa Barbara (ex Verdeaqua), tra gli altri dal segretario generale della federazione mondiale ‘World skate’ Roberto Marotta, dal direttore del comitato ‘L’Aquila città europea dello Sport 2022’ Francesco Bizzarri, dal sindaco Pierluigi Biondi, dal vicesindaco Raffaele Daniele, dal presidente del Centro polisportivo giovanile aquilano Mario Amiconi.

Le gare si svolgeranno a partire dalla mattina di domani, venerdì 1 luglio e sabato 2 sulla pista di pattinaggio comunale di Santa Barbara (impianti ‘Verdeaqua’); domenica 3, invece, nell’ultimo giorno, si gareggerà nel circuito stradale ricavato lungo viale Corrado IV nel tratto ricompreso tra la rotatoria di via Piccinini con la statale 80, seguendo per via Corrado IV sino alla rotatoria di via XXV aprile con via XX Settembre, passando per via Vicentini per poi proseguire sino a viale della Croce Rossa, ricongiungendosi poi con via Corrado IV) per una lunghezza totale circa 2.200 metri. Il circuito sarà accorciato a 1.250 per le gare delle categorie ‘ragazzi 12’ e ‘ragazzi’ utilizzando le prime due rotatorie.

Per quanto riguarda le categorie di atleti coinvolte, vanno da quella dei ‘Giovanissimi’ (tra gli 8 e i 9 anni), a quelle dei ‘Seniores’ (nati dal 2003 e anni precedenti), più i ‘Master over’ (30, 40, 50, 60, 70 anni).

Le tipologie di gare in programma vanno da quelle brevi a quelle di fondo e sono consultabili anche sul sito Fisr.

“Interverranno circa 60-70 associazioni e società sportive da tutto il territorio nazionale – spiega Miconi – e insieme ai 600 atleti arriveranno anche 180 dirigenti, più le famiglie soprattutto degli atleti più giovani: si prevede un importante ritorno economico sul territorio, a livello di alberghi e di ristorazione. Sarà presente anche la nazionale italiana di pattinaggio con 30 atleti azzurri suddivisi nelle varie categorie. Si tratta di una manifestazione molto impegnativa dal punto di vista dell’organizzazione, alla quale stiamo lavorando dall’ottobre scorso. Una manifestazione che abbiamo cercato di perfezionare al meglio, a partire dal rifacimento dell’anello esterno della pista degli impianti di Santa Barbara, che ho fatto risistemare a mie spese con 16mila euro. Gli obiettivi di un evento sportivo così prestigioso e complesso come gli ‘Internazionali d’Italia open di pattinaggio’ – conclude – per noi sono molto importanti: aumentare la diffusione della pratica sportiva tra i giovani, diffondere una vera cultura dello sport come anche tutela della salute, combattere il drop-out sportivo e diffondere l’immagine della nostra città e dell’Abruzzo”.

“Gli internazionali d’Italia di pattinaggio sono inseriti nel calendario degli appuntamenti per ‘L’Aquila città europea dello sport 2022’ – spiega il sindaco Biondi – e rappresentano un grande appuntamento di promozione dell’immagine dell’intero territorio. Per la ristrutturazione completa della pista di Santa Barbara esiste già un importante stanziamento, pari a 300mila euro derivanti dal fondo complementare al Pnrr, e siamo molto fiduciosi sul positivo riscontro ad un bando a cui abbiamo partecipato come amministrazione per chiedere ulteriori fondi per valorizzare gli spazi in cui si svolgeranno le gare in questo fine settimana. Sono in fase di conclusione, infine, le operazioni di affidamento dell’intero complesso al nuovo gestore che rileverà gli impianti, trovati in condizioni pessime al nostro insediamento, e potrà, una volta eseguite le opportune e necessarie opere per il ripristino, restituire alla comunità strutture funzionali per sportivi e amanti del tempo libero”. 


Print Friendly and PDF

TAGS