Passaggio in Commissione territorio per tre provvedimenti urbanistici, la maggioranza regge

di Alessio Ludovici | 15 Ottobre 2020 @ 10:45 | ATTUALITA'
Benessere psicologico comune l'aquila
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Riunione della Commissione territorio questa mattina per la valutazione di tre provvedimenti di natura urbanistica che vanno portati in Consiglio comunale. Non c’è Daniele Ferella, da ieri ex assessore all’Urbanistica della Lega dopo il decreto con il quale il sindaco Biondi ha rimosso gli assessori del partito di Salvini. Ad illustrare i provvedimenti, quindi, è stato lo stesso sindaco. All’ordine del giorno un’autorizzazione a costruire in deroga per un edificio inagibile, ritenuto incongruo, all’interno del centro storico, situato tra via Giorgetto e Via Lupacchini, nella zona tra Piazza Fontesecco e il colle dell’addolorata. La commissione si è espressa favorevolmente con 18 voti favorevoli e 9 astenuti. Via libera anche a due cambi di destinazione d’uso, una nell’area Pap di Pettino e una in località Casale Calore, zona agricola, dove al posto di una serie di manufatti dismessi verrà costruito un unico edificio con destinazione residenziale. 
Presente alla seduta, che si è tenuta online su piattaforma Teams, anche il capogruppo della Lega Francesco De Santis che proprio durante la commissione apprendeva della positività del tampone. De Santis era in isolamento da qualche giorno dopo essere stato a contato con un caso acclarato di positività al coronavirus. La Lega comunque non ha fatto mancare i propri voti alla maggioranza nonostante la crisi ormai ufficializzata dalla rimozione degli assessori leghisti. In consiglio Biondi teoricamente può contare, anche al netto della Lega, comunque su 17 voti, compreso il suo, ed eventualmente su quello del consigliere Silveri, da sempre su posizioni critiche.


Print Friendly and PDF

TAGS