Parco Urbano Piazza d’Armi, affidati i saggi archeologici

di Alessio Ludovici | 21 Maggio 2022 @ 06:08 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il Comune dell’Aquila ha affidato alla Archeores – Conservazione Beni Culturali S.r.l., per poco più di 47mila euro, l’effettuazione dei sondaggi sull’area su cui dovrebbe sorgere il Parco urbano di Piazza d’Armi. Si tratta di 15 saggi esplorativi “realizzati con mezzo meccanico tramite trincee di ml. 20,00×1,00xh. 2,00 onde consentire una accettabile lettura a campione del terreno interessato dal progetto di realizzazione del “Parco urbano di piazza d’armi” ed al fine di rilevare e quotare la presenza o meno di livelli di pertinente interesse archeologico”.

“L’effettiva profondità e la quota di realizzazione sarà tuttavia dettata, in linea di massima, dal raggiungimento del substrato geologico prearcheologico e/o dai limiti imposti dal mezzo meccanico adoperato e/o, prevalentemente, dalla situazione contingente di ciascuno di essi ove presentino o meno dati interessanti tali da proseguire la ricerca. Nel caso di emergenze archeologiche si provvederà a quantificazione e ad un ulteriore affidamento in economia per l’esecuzione di scavo stratigrafico a mano e la relativa documentazione archeologica integrale”.

Va avanti l’iter dunque, nonostante i più recenti sviluppi legati al nuovo pronunciamento dell’Anac dello scorso febbraio che ha pesantemente richiamato il Comune sulla gestione dell’iter, e in particolare sulla decisione di continuare con il progetto esecutivo presentato dalla Rialto, la società aggiudicataria dei lavori in concordato preventivo. La vicenda è ricostruita dettagliatamente qui. L’iter era ripreso tra il 2020 e il 2021 dopo i contenziosi intervenuti dal 2016 in poi. 

L’Area, di 95.604 mq, è in una posizione strategica e su di essa, negli anni immediatamente successivi il sisma, erano stati dirottati una serie di fondi, dallo Stato, da donazioni e dalla cosiddetta Legge Mancia. Il progetto iniziale prevede la realizzazione di un parco su tutta disponibile, la costruzione di un teatro, di un edificio direzionale e di un’altra piazza sul lato di via Piccinini. 


Print Friendly and PDF

TAGS